Uffizi Virtual Experience: Milano ospita la prima digital exhibition italiana

Pubblicità
Pubblicità
 

Sarà aperta a Milano fino al 10 marzo, presso la Fabbrica del Vapore, la mostra Uffizi Virtual Experience – Da Giotto a Caravaggio.

Il capoluogo lombardo ospiterà infatti la prima digital exhibition (mostra digitale interattiva) realizzata in Italia e dedicata alle opere della Galleria degli Uffizi di Firenze: un viaggio interattivo attraverso quattrocento anni di storia dell’arte italiana.

L’esperienza della mostra si articola in due sezioni: una parte immersiva dedicata alla visione delle opere, in un viaggio dal Duecento di Giotto al Seicento di Caravaggio; una parte interattiva ludico-esperienziale e didattica, allestita con tecnologia Uffizi Touch.

Uffizi Virtual Experience sarà visitabile il lunedi, martedi, mercoledi, venerdi e domenica dalle 10.00 alle 20.00, giovedi e sabato dalle 10.00 alle 23.00. Il biglietto d’ingresso intero costa €10, ridotto under 18-studenti-over 65-disabili €8 (accompagnatore gratuito). Il biglietto famiglia (2 adulti e 2 bambini o 1 adulto e 3 bambini) costa invece €30 mentre il maxi famiglia (2 adulti + 3 bambini o 1 adulto e 4 bambini) €38.

correlati

André Derain. Sperimentatore controcorrente, in mostra a Medrisio

Il Museo d’arte Mendrisio ospita, dal 27 settembre 2020 al 31 gennaio 2021, un'ampia retrospettiva dedicata all'artista francese André Derain. Protagonista della grande rivoluzione artistica di...

Aforismi romani sulla vita, amore e delusioni: le frasi più belle e divertenti

La diversità regionale è una delle cose più affascinanti della nostra penisola. Pur essendo tutti italiani, ognuno di noi conserva la sua originalità, legata...

Frasi battesimo bimba e bimbo, madrina, originali e famose

Ci sono persone naturalmente dotate di fantasia e capaci di trovare le parole giuste da dire in ogni occasione. Purtroppo non tutti hanno questo...

Test sull’amore, psicologici e divertenti: scopri se è vero amore

Ci hanno provato in tanti a descrivere l'amore, a definirlo ed etichettarlo come fosse un qualsiasi oggetto venduto nei negozi. Ma inscatolare un sentimento...
Pubblicità