Apple presenta macOS Sierra: Siri e altre novità arrivano su Mac

Pubblicità
Pubblicità
 

La serata di ieri e la notte di oggi sono state molto importanti per la tecnologia: da una parte l’E3 a Los Angeles, che ha visto le conferenze di Microsoft e Sony, dall’altra l’inaugurazione del WWDC 2016, la grande conferenza per gli sviluppatori organizzata da Apple. Proprio durante il keynote iniziale, la società di Cupertino ha presentato tutte le novità che andranno a toccare i sistemi operativi di tutti i dispositivi sul mercato: da watchOS per Apple Watch a iOS 10, passando ovviamente per il Mac. I computer della mela perdono, finalmente, la X di Mac OS X, diventando semplicemente macOS. Il nome in codice della nuova release sarà invece macOs Sierra e punterà tutto sul Cloud, su Continuity e Siri. Esatto, Siri, l’assistente vocale presente da anni su iPhone e iPad arriva finalmente anche sui computer, in una forma potenziata e pronto a rispondere a ogni nostra esigenza.

macos sierra 2

Con Continuity invece sarà ancora più facile continuare su Mac un’azione già iniziata su iPhone o iPad, questo grazie a una nuova cliipboard unica per tutti i dispositivi. Basta copiare un elemento su iPhone o iPad per incollarlo velocemente su Mac e viceversa. Altra novità assoluta è Apple Pay, il sistema di pagamento made in Apple arriva sui computer per pagare i nostri acquisti online, un po’ come Paypal ma più avanzato, con la possibilità di confermare le spese grazie al TouchID del nostro iPhone, dunque un sistema estremamente sicuro. Novità minore, l’Auto Unlock, un sistema che velocizzerà la fase di login su computer grazie a un altro dispositivo Apple nelle vicinanze.

macos sierra 1

Grande curiosità anche per l’Optimize Storage, un sistema che in autonomia sceglie quali file (i più anziani, in generale) mandare sul cloud per liberare spazio su disco (e da questo punto di vista beati gli americani, che possono contare su una fibra ultra veloce quasi ovunque). Il nuovo sistema operativo sarà disponibile per tutti a partire dal prossimo autunno, mentre già da ieri sera gli sviluppatori hanno potuto scaricarlo e installarlo, speriamo solo facciano un buon lavoro con l’ottimizzazione delle app durante l’estate. Saranno compatibili tutti i Mac venduti dal 2010 in poi, compresi alcuni MacBook e iMac commercializzati nel 2009.

correlati

André Derain. Sperimentatore controcorrente, in mostra a Medrisio

Il Museo d’arte Mendrisio ospita, dal 27 settembre 2020 al 31 gennaio 2021, un'ampia retrospettiva dedicata all'artista francese André Derain. Protagonista della grande rivoluzione artistica di...

Samsung The Sero arriva in Italia

Samsung Electronics il lancia sul mercato italiano Samsung The Sero The Sero, l’ultimo arrivato nella gamma di Lifestyle TV dell’azienda coreana, che offre un’esperienza...

Samsung presenta Galaxy S20+ BTS Edition e Galaxy Buds+ BTS Edition

Samsung Electronics, in collaborazione con la band sudcoreana BTS, presenta Galaxy S20+ BTS Edition e Galaxy Buds+ BTS Edition, i nuovi dispositivi che offrono...

Vivi al massimo l’esperienza del display flessibile di Motorola Razr

Motorola Razr ha inaugurato una nuova era: l’era degli smartphone pieghevoli. Una vera e propria rivoluzione, non solo fatta di hardware ma anche di...
Pubblicità