Addio ad Andrzej Wajda, il maestro del cinema polacco aveva 90 anni

Pubblicità
Pubblicità
 

Aveva 90 anni, è morto nella sua Varsavia il regista polacco Andrzej Wajda, premio Oscar alla carriera nel 2000. Una notizia arrivata quasi all’improvviso, infatti l’autore era atteso a Roma per la Festa del Cinema – che inizia proprio questa settimana – per accompagnare la sua ultima opera Afterimage. La morte è stata causata da un’insufficienza polmonare, in seguito ad alcuni giorni di coma.

Era un grande appassionato di storia polacca e uno degli ultimi grandi poeti del cinema, nella sua carriera aveva dedicato molto tempo e opere all’abominio della guerra, ha raccontato con le sue immagini la Seconda Guerra Mondiale e la resistenza polacca rispetto all’offensiva nazista.

È conosciuto soprattutto per film come L’uomo di Ferro, Palma d’Oro al Festival di Cannes nel 1981 e candidato all’Oscar nel 1982; e ancora L’Uomo di Marmo, Premio della Critica Internazionale sempre a Cannes nel 1978.

- Pubblicità -

correlati

Solden, il nuovo progetto di Gebrüder Thonet Vienna GmbH

Continua il racconto delle novità 2020 di Gebrüder Thonet Vienna GmbH (GTV) con la nuova sedia Solden. Un progetto affascinante frutto della continua indagine sulla lunga...

Alberto Sordi, una grande mostra per i suoi 100 anni

Dal 3 Aprile al 29 giugno Roma la grande mostra Il Centenario – Alberto Sordi 1920-2020, ospitata nella Villa dell’attore, aperta al pubblico per...

Tatuaggi Messi: scopri quanti e quali sono e il loro significato

Quando si parla di tatuaggi, nessuno può dirsi immune a questa moda, tanto meno i calciatori. Gli sportivi di tutto il mondo – soprattutto...

Tatuaggi Justin Bieber: scopri quanti e quali sono e il loro significato

Al giorno d'oggi le star della musica (e non solo) sembrano essere completamente assuefatte ai tatuaggi. Per alcuni non è più una semplice moda...
Pubblicità