Tudor Pelagos, il nuovo orologio-strumento da immersione

Pubblicità
Pubblicità
 

Con uno sguardo al passato, TUDOR presenta il modello Tudor Pelagos in una versione per mancini, con la corona di carica posizionata sul lato sinistro della carrure, così da poter essere indossato comodamente al polso destro. TUDOR aveva già prodotto orologi di questo tipo su richiesta dei professionisti delle immersioni, ad esempio per la Marina Francese. Gli orologi subacquei progettati per essere indossati al polso destro devono avere caratteristiche

ergonomiche particolari. Prima dell’avvento di questo orologio, i subacquei mancini portavano l’orologio al polso destro ed al contrario. In questo modo potevano usare solo la funzione di calcolo dei minuti trascorsi, ma la mano dominante era libera di accedere alla corona di carica. Con l’introduzione di questo nuovo modello nella linea Pelagos, denominato LHD (acronimo di «Left Hand Drive», carica con mano sinistra), TUDOR è ora in grado di offrire una linea completa di orologi-strumento da immersione, rivelando al contempo una parte poco conosciuta della storia dello sviluppo prodotti del Marchio.

SERIE NUMERATA

Nel rispetto della migliore tradizione orologiera che prevede l’assegnazione di numeri di referenza specifici agli orologi-strumento, il Pelagos LHD è prodotto in serie numerata. Ogni esemplare ha un numero di produzione unico inciso in cifre arabe ben visibili sul fondello.

UN NUOVO QUADRANTE

Il quadrante di questo nuovo modello è stato rielaborato con graduazioni in materiale luminescente beige e con il nome «PELAGOS» scritto in rosso ad ore 6. Il datario, anch’esso in beige, ha un nuovo design con i numeri scritti in colori alterni: i giorni pari in rosso e quelli dispari in nero. Un dettaglio estetico soprannominato «roulette» dai collezionisti.

Tudor Pelagos

MOVIMENTO DI MANIFATTURA TUDOR MT5612-LHD CON CORONA DI CARICA SULLA SINISTRA

Questa è una variante del movimento prodotto da TUDOR sviluppata appositamente per la nuova versione per mancini del Pelagos. La referenza

MT5612-LHD, dove «MT» sta per «Mouvement TUDOR», presenta l’indicazione delle ore, dei minuti e dei secondi. Nel 2015 TUDOR ha annunciato il primo movimento meccanico sviluppato, prodotto ed assemblato internamente dal Marchio. Si tratta di un calibro ad alte prestazioni, straordinariamente preciso e robusto, che garantisce un’autonomia di 70 ore. Ciò significa che chi indossa l’orologio può, ad esempio, toglierlo di venerdì pomeriggio e rimetterlo al polso il lunedì mattina senza doverlo ricaricare. Il movimento è inoltre certificato dal COSC (Controllo Ufficiale Svizzero dei Cronometri), anche quando indossato con la corona di carica sulla sinistra.

tudor-pelagos-1

RACCHIUSO DAL TITANIO

Per le parti esterne di questo segnatempo è stato scelto il titanio, per le sue intrinseche qualità di leggerezza – circa il 60% del peso dell’acciaio inossidabile – ed ottima resistenza all’effetto corrosivo dell’acqua di mare. Così come la cassa ed il bracciale, anche il movimento TUDOR MT5612 che anima il Tudor Pelagos presenta finiture opache (effetto sabbiato, rifinito a macchina o a raggio di sole) che contribuiscono all’impressione di robustezza, precisione, affidabilità ed alto livello tecnologico di questo modello che esibisce un’impermeabilità garantita fino a 500 metri. Questa grande impermeabilità è integrata dalla valvola automatica per la fuoriuscita dell’elio, un dispositivo essenziale per preservare l’orologio durante le immersioni in saturazione.

www.tudorwatch.com/it

correlati

Le Rouge Duo Ultra Tenue di Chanel

Il migliore alleato per le donne che desiderano un rossetto liquido dai colori intensi e luminosi è la proposta di Maison Chanel con Le Rouge Duo Ultra Tenue. Le 8...

Photo Vogue Festival: primo Magnum Photos Day in Italia

Nell'ambito della quarta edizione del Photo Vogue Festival, FUJIFILM Italia presenta e sostiene il primo Magnum Photos Day in Italia. Si tratta di un...

Ristoranti Milano: ecco quali scegliere tra eleganti, economici o Eataly

Girare per Milano mette una certa fame: tra edifici, mostre, chiese, monumenti e (magari) dello shopping, si arriva ad un certo punto in cui...

Donna perfetta: le caratteristiche la rendono tale in Italia e nel mondo

C'è poco da fare: la donna perfetta non esiste. O meglio, esiste come ideale, ma sul piano pratico è tutta un'altra storia e la...
Pubblicità