Calendario cinese: tutti i segni e le previsioni in gravidanza

Pubblicità
Pubblicità
 

Si sente spesso parlare dell’oroscopo cinese, e ci si chiede quanto i segni zodiacali dell’estremo oriente siano depositari del nostro carattere, in modo simile ai nostri. Lo zodiaco cinese però non va di pari passo al calendario cinese, che come sappiamo vede il capodanno sfalsato rispetto al nostro. I segni zodiacali, contraddistinti da animali, variano a seconda dell’anno di nascita, ma anch’essi pare influiscano e anzi determinino il carattere di una persona. Inoltre il calendario cinese è lunisolare e la sua diversità da quello Gregoriano, applicato in quasi tutti gli altri luoghi del mondo, si dice nasconda dei poteri a noi non più noti, come quello di saper predire il sesso di un nascituro. Vediamo insieme cosa è lo zodiaco cinese e come funziona il calendario.

Ecco qualche curiosità sul calendario cinese: segni e animali, caratteristiche, calendario cinese e gravidanza.

Oroscopo e calendario cinese: animali

I segni zodiacali dell’oroscopo cinese sono tutti animali. Nel nostro, invece, sono presenti anche persone, figure mitologiche e oggetti che assumono una valenza simbolica, come l’Acquario e la Bilancia. Questi dodici animali furono scelti dopo attente riflessioni, non dall’osservazione di costellazioni. Altro punto che si distanzia dall’oroscopo occidentale. Topo, Bue, Tigre, Coniglio, Drago, Serpente, Cavallo, Capra, Scimmia, Gallo, Cane, Maiale. L’ordine non è casuale: è determinato a seconda del numero, pari o dispari, di artigli, zampe o zoccoli. Numero che poi richiama i principi dello Yin e dello Yang, rigorosamente alternati tra loro. “Una cosa è valutata in base alla sua rarità”, recita un antico detto cinese. Per questo il topo è il primo della lista: rarissimo tra gli animali avere, come lui, quattro dita sulle due zampe anteriori e cinque dita sulle due posteriori. Il bue, il cavallo, la capra, il gallo, il maiale e il cane sono animali che vengono allevati dalla popolazione cinese e pertanto simboleggiano la prosperità. Il topo, la tigre, il coniglio, il drago e la scimmia sono invece animali adorati dalla popolazione Cinese e ciascuno di essi ha un significato. Per esempio, il drago è un animale mitologico che simboleggia il potere ed è anche di buon auspicio.

Oroscopo e calendiario cinese: segni e caratteristiche

Come avviene per i nostri segni zodiacali, anche per quelli dell’oroscopo cinese esistono delle caratteristiche principali con cui vengono poi identificati. Solitamente sono elementi che possono essere visti sia in chiave positiva che come monito sul quale stare in guardia. Per esempio, nell’oroscopo occidentale si dice che i nati sotto il segno dei Gemelli siano doppi, quelli nati nel Leone siano altezzosi, e così via. Naturalmente questa caratteristica non è l’unica e definire un segno zodiacale con una sola parola è quantomeno riduttivo. Tuttavia ecco a cosa corrispondono i dodici animali: il topo è la saggezza, il bue l’operosità, la tigre il coraggio e il coniglio la prudenza. Il drago è la forza, il serpente l’agilità, il cavallo è la lungimiranza, la capra l’uniformità. La scimmia è la mutabilità, il gallo la costanza, il cane la fedeltà e il maiale rappresenta l’amabilità. Facile notare come molte di queste caratteristiche siano tipiche dell’indole generica dell’animale che le rappresenta. Come capire di che segno sei, secondo l’oroscopo cinese? Dipende dall’anno di nascita. Ecco lo schema:

  • Topo: 2020, 2008, 1996, 1984, 1972, 1960, 1948
  • Bue: 2021, 2009, 1997, 1985, 1973, 1961, 1949
  • Tigre: 2022, 2010, 1998, 1986, 1974, 1962, 1950
  • Coniglio: 2023, 2011, 1999, 1987, 1975, 1963, 1951
  • Drago: 2024, 2012, 2000, 1988, 1976, 1964, 1952
  • Serpente: 2025 2013, 2001, 1989, 1977, 1965, 1953
  • Cavallo: 2026, 2014, 2002, 1990, 1978, 1966, 1954
  • Capra: 2027, 2015, 2003, 1991, 1979, 1967, 1955
  • Scimmia: 2028, 2016, 2004, 1992, 1980, 1968, 1956
  • Gallo: 2029, 2017, 2005, 1993, 1981, 1969, 1957
  • Cane: 2030, 2018, 2006, 1994, 1982, 1970, 1958
  • Maiale: 2031, 2019, 2007, 1995, 1983, 1971, 1959

Calendario cinese: come si compone

Come accennato sopra, il calendario cinese è lunisolare. Incorpora cioè sia i movimenti del sole che quelli della luna, con un sistema piuttosto complesso. È uno dei calendari più antichi in assoluto. Naturalmente, il calendario cinese tradizionale non è più in voga in forma ufficiale: anche la Repubblica Popolare Cinese ha adottato il calendario Gregoriano. Sin dai tempi di Marco Polo in Cina adottarono il Calendario Giuliano, antenato del Gregoriano, ma quello tradizionale continua a venir consultato per le festività. Il giorno inizia come il nostro a mezzanotte, ma è diviso in dodici parti che hanno una durata di circa due ore ciascuna. I giorni della settimana tradizionali sono ormai in disuso, pertanto anche nel calendario cinese si contano i giorni dal lunedì alla domenica. Il mese inizia solo nella fase di luna nuova, in congiunzione solare. Gli anni sono contati seguendo un ciclo di 60 anni che si chiama Ganzhi. Il famoso Capodanno cinese coincide con la Festa di Primavera, in concomitanza con la prima luna nuova dell’anno. La data pertanto può leggermente variare. Non ci sono dubbi però che si tratti della più famosa festività cinese, che viene celebrata e sentita anche in Occidente.

Calendario cinese: concepimento e gravidanza

Quando si è in dolce attesa, sono due le domande principali che assillano la mente. La prima è se il feto sta bene e se non ci saranno complicazioni, la seconda è quale sarà il sesso del bambino. Maschio o femmina? È una domanda che tutti rivolgono alla futura mamma quando vedono un pancione. Ma cosa c’entra il calendario cinese con il concepimento? Fermo restando che non ci sono metodi scientifici, se non l’ecografia, per conoscere il sesso del nascituro, si crede che il calendario cinese sia uno strumento che lo può indicare, anche prematuramente. Si dice che una pergamena antichissima, scoperta nella tomba della famiglia reale cinese circa 700 anni fa, indichi con precisione quale sarà il sesso del nascituro in base al mese di concepimento e all’età della madre. Pare che questa pergamena sia conservata presso l’Istituto delle Scienze di Beijing. Si tratta comunque di un semplice grafico cartesiano.

Calendario cinese: maschio o femmina?

Se vi piace giocare e la prendete come un gioco, potete consultarla, e la risposta alla fatidica domanda arriverà dal calendario cinese: maschio o femmina? La sua attendibilità però è pari a quella di un qualunque oroscopo. Secondo il calendario cinese, per scoprire il sesso del bambino bisogna appunto incrociare due dati: il mese del concepimento del bambino e l’età della madre al momento del concepimento. È facile trovare online tantissime tabelle del metodo di previsione del sesso secondo il calendario cinese: che sia maschio o femmina, che ci azzecchi o pure no, è molto divertente giocare con tradizioni e previsioni.

Non c’è alcuna prova scientifica del fatto che il metodo funzioni, ma cosa non si fa nei primi mesi di gravidanza per cercare di conoscere il sesso del bambino? Il margine di errore, dopotutto, è al 50%!

Leggi anche: sintomi gravidici per capire se sei incinta

correlati

Le Rouge Duo Ultra Tenue di Chanel

Il migliore alleato per le donne che desiderano un rossetto liquido dai colori intensi e luminosi è la proposta di Maison Chanel con Le Rouge Duo Ultra Tenue. Le 8...

Aforismi romani sulla vita, amore e delusioni: le frasi più belle e divertenti

La diversità regionale è una delle cose più affascinanti della nostra penisola. Pur essendo tutti italiani, ognuno di noi conserva la sua originalità, legata...

Frasi battesimo bimba e bimbo, madrina, originali e famose

Ci sono persone naturalmente dotate di fantasia e capaci di trovare le parole giuste da dire in ogni occasione. Purtroppo non tutti hanno questo...

Test sull’amore, psicologici e divertenti: scopri se è vero amore

Ci hanno provato in tanti a descrivere l'amore, a definirlo ed etichettarlo come fosse un qualsiasi oggetto venduto nei negozi. Ma inscatolare un sentimento...
Pubblicità