Lacrime: gli scienziati hanno scoperto che producono energia elettrica

Pubblicità
Pubblicità
 

Le lacrime e la saliva possono servire per produrre energia elettrica. E improvvisamente tutte le volte che ci intimano di non piangere potrebbero sparire in favore di una scoperta biomedica di fondamentale importanza.

Secondo uno studio condotto da un gruppo di ricercatori dell’Università di Limerick, in Irlanda, alcune secrezioni del nostro corpo contengono una proteina che, se trattata adeguatamente, è in grado di produrre energia elettrica.

Le lacrime contengono energia

Questa proteina si chiama lisozima ed è naturalmente contenuta anche in alcuni alimenti di origine animale, come latte e uova. La lisozima sarebbe in grado di produrre quella che viene chiamata piezoelettricità, che a sua volta può essere manipolata per produrre elettricità.

I ricercatori di Limerick hanno utilizzato un film di lisozima in forma in cristalli, e li hanno pressati tra due vetrini. Il risultato è stata la produzione di energia meccanica, che si può trasformare in energia elettrica.

Le capacità piezoelettriche della proteina, che già in passato era stata oggetto di studi analoghi i quali, però, non avevano prodotto risultati confermati, sono paragonabili addirittura a quelle del quarzo. L’importanza di una simile scoperta troverebbe rivoluzionarie applicazioni in ambito biomedico.

Infatti l’energia derivante dalla lisozima, essendo prodotta da secrezioni inesauribili del nostro corpo, potrebbe essere applicata a molti dispositivi biomedici, dai rivestimenti per la somministrazione graduale di medicine fino a dispositivi più complessi come le protesi.

In futuro, pertanto, potrebbero consigliarci di piangere molto per curarci o per alimentare strumentazioni che rendono più facile la vita di persone amputate.

Leggi anche: Ecco perché gli sbadigli sono contagiosi

correlati

Prima, Donna. Gli scatti di Margaret Bourke-White a Milano

Dal 25 settembre al 14 febbraio Palazzo Reale ospita a Milano Prima, Donna. Margaret Bourke-White, una raccolta inedita, di alcune delle più straordinarie immagini realizzate dalla...

Influenza autunnale: 7 regole contro i malanni di stagione

Il tempo meteorologico instabile, gli abbassamenti di temperatura serali, caldo torrido e piogge torrenziali che si alternano. Nulla di più propizio per la classica...

Tatuaggi pericolosi? Il colore arriva al sangue e ai linfonodi

I più bacchettoni la avanzano spesso come scusa: i tatuaggi non saranno pericolosi? Non faranno male alla pelle? O all'organismo? E forse, secondo un...

Diabete: mangiare lupini è meglio dei farmaci

  I ricercatori dell’Australian Curtin University guidati dal dottor Philip Newsholwe della Scuola di Scienze Biomediche sono in procinto di realizzare un integratore derivato dai semi...
Pubblicità