Tagli capelli uomo: le tendenze dell’hair look maschile

Pubblicità
Pubblicità
 

A differenza delle donne, gli uomini si sono sempre un po’ “rassegnati” ad andare dal parrucchiere e chiedere il solito taglio corto, quello classico che va bene un po’ a tutti e senza originalità o personalizzazione. Da qualche anno a questa parte, anche il mondo maschile ha imparato a dare un tocco di personalità al proprio taglio, scegliendo quello che secondo loro è il più adatto e spesso portando le foto di calciatori o divi del cinema (azione per lo più svolta da ragazzini e giovanissimi) per ripetere i loro tagli strani e originali.
Ecco, allora, alcuni consigli e suggerimenti sui tagli di capelli uomo in voga in questi anni.

Tagli di capelli uomo

tagli capelli uomo

Tagli medi-corti, samurai bun, capelli cortissimi stile militare o rasatura completa? Dopo il boom che ha travolto i più giovani e meno giovani nel giocare con le rasature e assumere disegnini più o meno impegnativi sulla propria testa e dopo che il trend della cresta alta, ordinata e ultra-gellata, è definitivamente tramontato, è arrivata l’ora di vedere quali sono i tagli di capelli per uomo che vanno per la maggiore.

Uno dei tagli per uomo più in voga è quello asimmetrico, più lungo dietro e corto sui lati, mentre davanti si lascia un ben ciuffo frontale. Un taglio simile è quello che vede profonde rasature ai lati, mentre il resto rimane di una lunghezza medio-corta a seconda della preferenza. Anche in questo caso, il ciuffo può essere più o meno lungo, portato sul lato oppure modellato con gel e cere. Generalmente, questi sono tagli che vengono abbinati a barba e baffi, per creare un’armonia condivisa il più possibile. Ma non solo tagli medio-corti: ultimamente una gran fetta del mondo maschile ha optato per un capello wild, una chioma lunga (dalle spalle in giù) selvaggia e spettinata, che dal quel tocco naturale e da surfista, raccoglibile in una coda completa o in un samurai bun.

Tagli capelli corti uomo

Per l’uomo che preferisce un taglio di capelli corto o cortissimo, la scelta è ultimamente caduta sui capelli sfumati a forbice, più rasati sulla base e sfumati in altezza o sul capello riccio e corto, il più naturale possibile e che conferisce un certo fascino da “tenebroso”. Un’altra scelta può essere un taglio cortissimo alla Ryan Gosling, corto ai lati e po’ più lungo sul resto della chioma, pettinato e tenuto in ordine con un tocco di gel. Per l’uomo con il capello sale e pepe, è meglio potare per tagli che valorizzino il viso brizzolato, cercando di svecchiare il tutto e regalare freschezza.

Tagli forti, come rasature e ciuffi composti aiutano a dare un tocco sbarazzino e leggero e giovanile. Tra i prodotti che vengono usati per sistemare le chiome maschili, il gel è il prodotto al primo posto e intramontabile. Ma non solo, perché non è adatto a tutti i tipi di capelli o di taglio. La gamma di prodotti dedicati agli uomini si è ultimamente ampliata, dando spazio a cere, paste modellanti e creme che danno un tocco più naturale o un effetto bagnato a seconda della scelta, anche per creare una maggior definizione o per separare dei ciuffi e creare un effetto finto disordinato.

Tagli capelli uomo: 2015, 2016 e 2017

Nel 2015 ha debuttato il taglio rasato con capelli cortissimi sui lati e folti nella parte centrale, un taglio ideale per gli uomini con capelli fini e lisci che non vogliono dedicare troppo tempo a gel e spazzole. Un taglio versatile e anche pratico: si può tenere spettinato oppure si può pettinare verso il basso o verso l’alto, dando vita a due look completamente diversi e alla moda.

Nello stesso anno ha cominciato ad apparire il taglio sfumato, con capelli super corti che si infoltiscono sempre più, fino a raggiungere la lunghezza nella parte centrale. Un taglio ordinato e geometrico con uno sviluppo verticale e senza un ciuffo fuori posto. A questo taglio, si è cominciato ad aggiungere la barba, sempre più di moda e sempre più curata.
Per un look ordinato, stile collegiale, si è cominciato ad optare per un taglio corto con riga laterale, che ricorda un po’ vagamente il “taglio Cary Grant”. Bando al gel: per mantenere un taglio del genere è sufficiente un pettine e un tocco di lacca.

Il must del 2016 è stato il capello scarmigliato, chiome sfilate e tanta nostalgia degli anni ’70. Meglio se sono più spettinati, magari con delle basette, ma no barba e baffi. Tagli anglosassoni anni settanta con un gioco di frange o ciuffi, più o meno lunghi, in crescita sulla nuca e tempie e basette allungate, un po’ alla Mick Jagger dell’epoca. Non solo fronte coperta, ma via anche al suo opposto, con fronte ben in vista, riga in mezzo e una chioma morbida e corposa a coprire le spalle. Per un taglio più corto, via anche a un ciuffo lungo, con riga poco curata sul lato, da pettinare con le dita. I capelli mossi, ricci o riccissimi vengono valorizzati: tanto spazio ai volumi, anche afro, con chiome disordinate e ribelli.

Il 2017 ha, invece, visto un’attenzione precisa alla cura del ciuffo e alla barba. Ciuffi maxi lunghi e maxi corposi hanno occupato un posto in prima film nei tagli dell’anno passato, versatile a seconda dei momenti della giornata: spettinato di giorno, pettinato su un lato le sera, impomatato all’indietro per i momenti più eleganti. Sempre restando in tema di ciuffi, ecco il ciuffo retrò, taglio che evita rasature troppo profonde ed evidenti e punta sull’eleganza della chioma pettinata e phonata all’indietro.

Fonti: VanityFair, cosmopolitan, aleximparrucchieri, Gioia, BeautyIdea

correlati

Prima, Donna. Gli scatti di Margaret Bourke-White a Milano

Dal 25 settembre al 14 febbraio Palazzo Reale ospita a Milano Prima, Donna. Margaret Bourke-White, una raccolta inedita, di alcune delle più straordinarie immagini realizzate dalla...

Moon Wave Jewels alla Mostra del cinema di Venezia

In occasione della 77esima Biennale Cinema, il brand Moon Wave Jewels si mette “in Mostra”, partecipando come main partner all’evento di presentazione del cortometraggio...

Gonne dalle stampe golose firmate MG4 Coulture

È la stampa “tutti frutti” che regna sovrana e che caratterizza alcuni dei must have della collezione estiva firmata MG4 Coulture, marchio ideato dagli stilisti...

Flowers Bloom by MG4Coulture

Il brand di moda donna MG4Coulture, disponibile in esclusiva presso il Pop Wear store Room 19.21 di Milano, parla un linguaggio fresco e intramontabile, quello...
Pubblicità