Tenerife: 10 cose da fare e da vedere nell’isola delle Canarie

Pubblicità
Pubblicità
 

Tenerife è un’isola appartenente alla Spagna ed è la più grande delle isola Canarie. Santa Cruz è la capitale dell’isola ed è la città più grande e, insieme a Las Palmas de Gran Canaria, è la capitale delle Canarie.

Luogo privilegiato sia per il divertimento che per il relax, Tenerife presenta tantissime sfaccettature: possiede un vulcano, il Teide, un Parco nazionale che è anche patrimonio UNESCO. Valida per giovani e meno giovani, l’isola vanta più di cinque milioni di turisti l’anno sulle sue splendide coste.

Ecco, allora, dieci cose da fare e da vedere a Tenerife.

Santa Cruz de Tenerife

Tenerife

Santa Cruz de Tenerife è la capitale indiscussa dell’isola di Tenerife e negli ultimi anni è diventata un punto di riferimento di tutte le isole Canarie. Seconda città più popolata dell’arcipelago spagnolo, Santa Cruz si trova in una baia e la parte più interessante che si può trovare è quella vicina la porto. Da qui si snoda un percorso fatto di lunghe vie e strade alberate che porta il turista a passeggiare per la città e godere di tanti esempi di architettura.

Il luogo principale della città è Plaza de Espana, esempio dell’architettura di stampo franchista, e da lì si può andare alla scoperta di diversi edifici come, per esempio, l’Auditorium di Santiago Calatrava, simbolo della città, o la Iglesia Matriz de la Concepción, la chiesa più importante della città.

Il Teide e il parco nazionale di Tenerife

Il Teide è un vulcano attivo che si trova sull’isola di Tenerife ed è anche la vetta più alta della Spagna. L’origine del nome non è chiara, ma quello che si sa di certo è che dopo l’ultima eruzione del 1909 il vulcano è rimasto attivo e questo è un dato di fatto determinante dal calore delle rocce e dalla presenza di fumarole.

Alto 3718 metri, il Teide fa parte del Parco Nazionale del Teide, uno dei più visitati d’Europa e del mondo. Dichiarato patrimonio dell’umanità dall’UNESCO nel 2007, il parco è unico e interamente visitabile: è anche possibile fare delle escursioni e delle scalate alla scoperta di questa montagna particolare.

La Piramidi di Guimar a Tenerife

Tenerife

Le Piramidi di Guimar si trovano nel comune omonimo nel sud-est di Tenerife e, come quelle egizie, anche queste piramidi sono famose per i loro misteri. Simili per lo più alle ziqqurat, non è chiaro chi le abbia costruite e per quale motivo. L’ipotesi più accreditata secondo alcuni ricercatori è che sembra che queste piramidi non siano altro che dei cumuli di pietre create dagli agricoltori che le accatastavano mentre aravano il terreno.

Tuttavia, secondo il biologo e antropologo Thor Heyerdahl, che nel 1998 creò il Parco Etnografico per salvaguardare queste costruzioni, le piramidi non potevano avere origine casuale, avevano somiglianze con delle costruzioni trovate in Sicilia, Messico, Polinesia, Perù e Mesopotamia. Grazie a degli studi precisi si arrivo a scoprire che queste piramidi sono perfettamente orientate astronomicamente vero i solstizi d’estate e d’inverno. Anche se non è chiaro chi le abbia realizzate, sotto una piramide sono stati trovati i resti di una famiglia di Guanci, antica popolazione dell’arcipelago.

La città di Candelaria a Tenerife

Nella costa sud di Tenerife si trova la città di Candelaria, importante luogo di pellegrinaggio delle Canarie. Questa città, nominata anche capitale spirituale di Tenerife, si trova la Basilica di Nuestra Seῆora che ospita la Vergine di Candelaria. Ogni 15 agosto si celebra la Festa della Candelaria che, con processioni e sfilate, rende onore alla patrona delle Isole Canarie.

La statua delle vergine fu ritrovata sulla riva del mare e venerata dai Guanches che le diedero il nome di Chaxiraxi (Madre degli Dei). Furono poi i conquistadores a capire che la statua era quella della Vergine Maria. Se la scultura originaria è scomparsa a causa di un alluvione, nel 1827 venne realizzata da Fernando Estévez quella che si vede oggi.

La Orotava a Tenerife

Tenerife

A nord di Tenerife si trova il borgo di Orotava: se si ha disposizione più di un paio di giorni per visitare l’isola o si decide che è arrivato il momento di abbandonare le spiagge, Orotava diventa una tappa imperdibile. Rinomata per la sua atmosfera e la sua architettura, questa antica città possiede un centro storico di rilievo, con la Chiesa Parrocchiale della Concepción e la Casa de los Balcones (la Casa dei Balconi).

Vi è anche un meraviglioso giardino botanico da visitare, La Hijuela del Botánico, che ospita tantissime specie differenti di piante dalla più diversa provenienza.

San Cristobal de la Laguna di Tenerife

San Cristobal de la Laguna è l’antica capitale di Tenerife, cioè prima che lo fosse Santa Cruz, è ed un luogo che è stato dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Questa città è stata l’esempio di quelle città coloniali non fortificate che faranno parte delle future colonie americane.

Realizzata grazie alle conoscenze nel campo della navigazione, il centro storico rappresenta la mappa delle stelle, con i maggiori ed importanti edifici costruiti in corrispondenza delle stesse. Capitale culturale e religiosa dell’isola, il centro storico è rimasto intatto dalla sua costruzione risalente al 1500.

Puerto de la Cruz a Tenerife

A nord di Tenerife si trova Puerto de la Cruz, località preferita dai turisti che vogliono optare per una vacanza più tranquilla. Infatti, questa zona, che sembra si sia fermata al secolo scorso, è la meta preferita per un turismo più sofisticato e di relax.

Il centro storico ben conservato, il porto molto caratteristico e l’ampia offerta di hotel, luoghi e ristoranti di lusso, così come di svago, sono le maggiori attrazioni della zona.

Playa de las Américas a Tenerife

Tenerife

A sud di Tenerife si trova la Playa de las Amèricas, il vero cuore pulsante e festoso dell’isola. Questo è il luogo più conosciuto e famoso per le sue spiagge e per la sua perenne atmosfera di festa h24.

Tutti i giovani che sono in vacanza sull’isola trovano alloggio in questa zona, ricca di nightclub, musica dal vivo, cabaret e numerosi negozi. Inoltre, qui si trova anche un campo da golf da 18 buche che offre viste mozzafiato, consente di mettere alla prova le proprie abilità e di non annoiarsi durante il proprio soggiorno sull’isola.

Los Gigantes di Tenerife

Sulla costa occidentale di Tenerife si trova Los Gigantes, delle scogliere enormi a ridosso dell’Oceano Atlantico con un’altezza che varia tra i 300 e i 600 metri. Principale attrazione di questo litorale, diventa una tappa obbligata per lasciarsi incantare dai mille colori dell’oceano e dall’altitudine delle scogliere giganti.

Questi precipizi possono essere ammirati da qualsiasi punto di vista, sia dall’alto che dal basso (magari con una gita in barca). Inoltre, in zona si possono trovare tanti locali per gustare la cucina tipica del luogo.

Garachico a Tenerife

Garachico fu il porto più importante dell’arcipelago ma nel 1706 un’eruzione mise tristemente fine al suo splendore. In ogni caso, ad oggi, la piccola città rimane variopinta e si caratterizza per sue strade acciottolate di grande importanza storica. Un’altra caratterista del posto riguarda la presenza di isolotto vulcanico a pochi metri dal mare, così come le piscine naturali di El Caleton.

Sempre in zona, è possibile visitare il Castello di San Miguel , la chiesa di Santa Ana e i conventi di San Francisco e Santo Domingo.

Fonte: ciaociaocanarie

correlati

Swarovski celebra 125 anni di brillante maestria artigianale

La nuova Collezione Autunno 2020 di Swarovski continua a celebrare 125 anni di ricca tradizione, storia e impegno per creazioni dal meraviglioso scintillio. Cinque generazioni...

Polignano a Mare, cosa vedere: spiagge, meteo, hotel, ristoranti e info utili

Tra freddo diffuso e allerte meteo su tutta la penisola non c'è niente di meglio da fare che pensare alla vostra prossima vacanza estiva....

Perugia cosa vedere: storia, attrazioni, hotel, meteo e info utili

Dopo aver fatto un salto a Catania e a Lecce, oggi vi accompagniamo in un viaggio alla scoperta dell'Umbria e della splendida città di...

Lecce città d’arte, cosa vedere: attrazioni, storia, spiagge e info utili

Continuiamo il nostro viaggio tra le bellezze d'Italia e stavolta ci trasferiamo in Puglia. Oggi vi parliamo di Lecce, della sua storia, delle sue...
Pubblicità