Botanica, cibo naturale, storia e arte al Castello du Rivau

Pubblicità
Pubblicità
   

Riapre il 1° aprile Chateau du Rivau, il castello medievale immerso in un’atmosfera da sogno, arricchito da opere d’arte e circondato da 14 incantevoli giardini. Trasformato dall’amore e dall’impegno della famiglia Laigneau, questo luogo magico, stravagante e fatato, soddisfa l’interesse degli appassionati di botanica, di cibo naturale, di storia e d’arte.

Ideati da Patricia Laigneau oltre 20 anni fa, i Giardini del Castello di Rivau sono stati classificati come “Jardin Remarquable” dal Ministero della Cultura francese. Sono inoltreConservatorio della Rosa Profumata – con oltre 450 varietà di rose profumate – e Conservatorio degli Ortaggi della Regione del Centro, con la coltivazione di prodotti locali come il Cavolo rapa giallo di St. Marc, il Fagiolo del Barangeon, laLattughina del Berry, la Zucca di Touraine.

Nei giardini del Castello del Rivau da inizio aprile, subito dopo le fioriture dei piccoli tulipani botanici spontanei presenti nel Cammino di Pollicino, si potrà ammirare la grande collezione dei tulipani lungo il Cammino delle fate. Vera e propria diva delle aiuole è il classico e raffinatissimo tulipano dal fiore semplice Regina della notte’, ma non meno meravigliosi per stile e grafica sono i tulipani Fiordaliso come i ‘Red Shine’, i ‘Pretty woman’, i ‘Mariline’ o i ‘White Triumphator’. Tra quelli con le forme più barocche, la palma d’oro va ai tulipani doppi tardivi come i ‘Black Hero’, neri e dal fiore di peonia.

Il Castello di Rivau ha scelto di valorizzare le varietà di verdure locali della Regione del Centro, facendosi vero e proprio “ambasciatore” di questa ricchezza ortiva regionale. E così nell’Orto di Gargantua vengono coltivati il Cavolo rapa giallo di St. Marc, il Fagiolo del Barangeon, la Lattughina del Berry, la Zucca di Touraine. Tuttiquesti ortaggi sono poi proposti ai visitatori, a seconda delle stagioni, nel ristorante biologico La Tavola delle Fate, che propone piatti semplici, freschi e sani come insalate, quiches e zuppe ma realizzati solo con i prodotti del Castello o delle fattorie vicine.

Pubblicità

Al Castello vengono organizzati anche molti eventi per adulti e bambini. Solo per citarne alcuni: la Caccia alle uova (20,21 e 22 aprile), la Festa della Rosa (1 e 2 giugno) – che vedrà protagoniste le rosee europee della collezione del Rivau; in programma passeggiate botaniche, artistiche,ludiche e dedicate ai sapori tenute da diversi esperti,  laboratori creativi per famiglie, un atelier di creazione di profumi e una mostra mercato con più di 50 espositori tra cui coltivatori di rose, collezionisti e vivaisti -,  la Festa delle Zucche e delle Verdure (8 settembre), la Festa dei Fiori d’Autunno (26 e 27 ottobre) e poi feste in costume, laboratori di cucina, laboratori per bambini, concerti e conferenze. Ma anche mostre come quella dedicata a Leonardo morto nella Valle della Loira 500 anni fa: “Omaggio a Leonardo” (‘Hommage à Léonard’), in programma allo Chateu du Rivau dal 1° aprile al 5 novembre 2019.

I visitatori possono soggiornare al Rivau nelle 7 camere situate nelle Scuderie Reali, ognuna dedicata a grandi re, regine e figure del passato. Le camere sono una diversa all’altra, realizzate con materiali tradizionali come quercia, piastrelle e pietre di tufo, e ciascuna ospita opere di arte contemporanea affiancate a quadri antichi raccolti da Patricia Laigneau, proprietaria con la famiglia del Castello e collezionista d’arte da 40 anni, con la precisa volontà di condividere con gli ospiti la propria collezione personale dislocandola nei saloni, nelle camere e nel parco.

Pubblicità

www.chateaudurivau.com

Pubblicità

correlati

Alpenpalace Luxury Hideaway & Spa Retreat

Sono le cime che svettano oltre i 3.000 metri della Valle Aurina (BZ) e le montagne dalle quali scorgano rigogliose cascate a custodire il...

Hotel Col Alto di Corvara in Alta Badia

Nuovo anno, nuova sfida per l’Hotel Col Alto di Corvara, una delle icone dell’ospitalità in Alta Badia. Il Resort, fondato nel 1938 e, ancora oggi gestito dalla...

Hotel CalaCuncheddi a Capo Ceraso, Olbia

La forza del mare, la magia della natura all’Hotel CalaCuncheddi a Capo Ceraso. Per meglio accogliere i Clienti in questa delicata fase post Covid, il Team di CalaCuncheddi...

Il piacere di una vacanza sul lago al Filario Hotel & Residence

Far riscoprire agli italiani una destinazione che da decenni viene considerata appannaggio degli stranieri e, viceversa, offrire a chi arriva dall’estero un’esperienza più autenticamente...
Pubblicità