Il lusso della semplicità al Monastero Santa Rosa Hotel & Spa

Pubblicità
Pubblicità
   

Il Monastero Santa Rosa Hotel & Spa di Conca dei Marini apre le sue porte e dà il benvenuto alla primavera. Il raffinato Boutique Hotel che domina il golfo di Amalfi dall’alto di una rupe (resort fra i più spettacolari e panoramici del mondo) riapre in anticipo rispetto agli anni scorsi, per dare modo ai propri ospiti di godere appieno dello sbocciare della primavera, stagione che in Costiera Amalfitana profuma di fiori e di cose buone.

La natura in questo angolo di paradiso, che nei secoli ha incantato letterati e viaggiatori di tutto il mondo, è pronta ad esplodere. E sull’orizzonte sospeso fra i monti Lattari e il Mar Tirreno anche quest’anno brilla una stella: quella di cui si fregia dallo scorso anno Il Refettorio, riconosciuto fra i grandi ristoranti della Costiera. Stella attribuita dalla Guida Michelin alla splendida cucina del Monastero, diretta da Christoph Bob, per la sua arte del buono, espressa con creatività e rispetto verso i prodotti e le stagionalità di un territorio unico. 

La conferma della Stella Michelin non è l’unica novità di quest’anno al Monastero Santa Rosa Hotel & Spa. Nel giardino della struttura, a due passi dalla biopiscina a sfioro (la più spettacolare della Costiera Amalfitana, il cui fondo ondulato si adatta alla roccia su cui poggia e brilla di quarzi dai mille riflessi) è stato ricavato l’Acquario sulla Roccia, una galleria all’aperto composta da 580 pezzi unici realizzati a mano, uno a uno (e sono tutti diversi), dai ceramisti Annamaria ed Enzo Fusco, il cui laboratorio ha sede a Furore. Una chicca artistica di rara bellezza e di pregio unico.

Restando in materia artistica, un’altra novità importante è rappresentata dal completo rifacimento della pavimentazione del sagrato della chiesa di Santa Maria in Grado del XII secolo, da cui si accede al Resort. 

Pubblicità

Novità anche per quanto riguarda il benessere. In un’atmosfera mediterranea, caratterizzata dal profumo di limoni ed erbe aromatiche, vengono effettuati massaggi e vari trattamenti, anche di coppia, resi quest’anno ancora più rilassanti dal lieve suono di un percorso di acque, fra vasche e cascatelle. Per i suoi rituali di bellezza, il Santa Rosa (ricollegandosi alla tradizione erboristica delle monache) ha scelto i prodotti dell’Officina Profumo Farmaceutica di Santa Maria Novella di Firenze, fondata nel 1612, fra le più antiche d’Italia. Limoni, ulivi, bouganville, gelsomini, profumate essenze mediterranee adornano i giardini terrazzati che degradano verso la biopiscina panoramica.

Angoli appartati per il relax, i dehòr elegantemente attrezzati, il ristorantino all’aperto a servizio della piscina, l’orto ricco di primizie dove sono state piantate le medesime erbe officinali ed aromatiche coltivate un tempo dalle monache: tutto, al Santa Rosa, invita ad immergersi nella lussureggiante natura mediterranea e a goderne i benefici. E’ il “lusso della semplicità”, segno distintivo di questo luogo capace di regalare ai suoi ospiti emozioni forti, sullo sfondo di uno dei paesaggi più suggestivi al mondo.

Pubblicità

www.monasterosantarosa.com

Pubblicità

correlati

Alpenpalace Luxury Hideaway & Spa Retreat

Sono le cime che svettano oltre i 3.000 metri della Valle Aurina (BZ) e le montagne dalle quali scorgano rigogliose cascate a custodire il...

Hotel Col Alto di Corvara in Alta Badia

Nuovo anno, nuova sfida per l’Hotel Col Alto di Corvara, una delle icone dell’ospitalità in Alta Badia. Il Resort, fondato nel 1938 e, ancora oggi gestito dalla...

Hotel CalaCuncheddi a Capo Ceraso, Olbia

La forza del mare, la magia della natura all’Hotel CalaCuncheddi a Capo Ceraso. Per meglio accogliere i Clienti in questa delicata fase post Covid, il Team di CalaCuncheddi...

Il piacere di una vacanza sul lago al Filario Hotel & Residence

Far riscoprire agli italiani una destinazione che da decenni viene considerata appannaggio degli stranieri e, viceversa, offrire a chi arriva dall’estero un’esperienza più autenticamente...
Pubblicità