Mahjong regole, storia e curiosità sul gioco online più amato

0
1062
 

Amanti dei giochi online e dei passatempi cervellotici, abbiamo una dritta per voi. Se siete stanchi dei soliti puzzle, di allineare palline colorate per farle scoppiare, per non parlare dello snervante sudoku, c’è qualcosa di nuovo che potreste provare. Stiamo parlando del Mahjong, un antico gioco cinese che sta spopolando tra gli appassionati di online gaming e non solo. Volete saperne di più? Allora continuate a leggere.

Mahjong regole e storia: impara a giocare

Il Mah Jong, conosciuto anche con i nomi di mahjong, májiàng e ma-chiang, è un gioco da tavolo per quattro giocatori, nato in Cina intorno al XIX secolo. Nel corso del tempo il mahong si è diffuso in tutto il mondo e oggi è uno dei giochi più giocati anche da noi in Italia.

Per giocare si utilizzano dei tasselli, simili a quelli del domino, decorati con disegni e simboli. Lo scopo del gioco è creare combinazioni come tris, coppie e scale, utilizzando tutte le proprie tessere: chi ci riesce per primo vince la partita. Alla fine della partita si contano i punti seguendo uno schema ben preciso.

Le regole del mahjong variano da paese a paese così come varia anche il numero delle tessere. In Europa si gioca con un numero di 144 tessere divise in semi o tessere numerali e onori o tessere letterali.

I semi o tessere numerali sono di 3 tipologie e sono numerate da 1 a 9. Ogni tessera esiste in quattro esemplari (9×4=36), i semi esistenti sono 3 (36×3=108) per un totale di 108 tessere. I tre semi sono:

cerchi o palle: rappresentano le monete di rame tipiche della cultura cinese, con un foro nel centro, e pare simboleggino la borghesia.

bambù o canne: ogni canna di bambù pare contenga cento monete e sembra possa essere il simbolo dei contadini.

caratteri o ideogrammi cinesi: ogni carattere rappresenta 100 bastoni di bambù e simboleggia gli intellettuali.

leggi anche: Istanbul cose da vedere: attrazioni, meteo e info utili

Gli onori o tessere letterali sono tessere che non riportano numeri ma solo caratteri e di ognuna di esse ne esistono 4 esemplari. Gli onori sono:

onori semplici o venti: rappresentano i quattro punti cardinali, nord, sud, est e ovest. Fare un tris con una di queste tessere raddoppia il punteggio titale

Onori superiori o draghi o capitani: rappresentano i colori rosso, verde e bianco. Un tris di draghi raddoppia il punteggio totale.

Esiste poi un’altra tipologia di tessere dette onori supremi che si dividono a loro volta in due categorie:

onori supremi fiori: sono quattro tessere che rappresentano quattro fiori differenti.

Onori supremi stagioni: simboleggiano ovviamente le quattro stagioni e a volte sono sostituite dalle professioni.

Gli onori supremi spesso vengono eliminati per non complicare ulteriormente il gioco, soprattutto nel tornei italiani. Queste tessere inoltre sono uniche, ne esistono solo quattro per categoria.

Ricapitolando, la quantità delle tessere è così suddivisa

  • i semi o tessere numerali sono 108
  • gli onori semplici sono 16
  • gli onori superiori sono 12
  • gli onori supremi sono 8

Per poter giocare a Mahjong avrete bisogno ovviamente delle tessere ma anche delle fiches e dadi. Proprio come nel poker o in altri giochi da tavolo, le fiches sono fondamentali per poter iniziare la partita. Così come i dadi che stabiliscono chi tra i giocatori giocherà per primo e servono per tutta a durata della partita. Ma scopriamo adesso come si gioca a Mahjong.

Mahjong come si gioca

Il fine ultimo di questo gioco è quello di utilizzare le proprie tessere creando combinazioni come tris, coppie o scale. Un tris (pung) è formato da tre tessere uguali, una coppia (tai) è formata invece da due tessere uguali. La scala è formata da tre tessere numeriche consecutive dello stesso seme. Esistono tre tipologie di scale:

scala chow: di tre tessere che non danno punti ma sono utili per chiudere la partita.

scala kong: è un poker di quattro tessere tutte uguali, eventualità molto rara. La presenza di un kong all’interno della partita potrebbe comprometterne la fluidità.

* Piccola precisazione prima di cominciare a giocare. Se siete dei principianti, è consigliabile togliere dal mucchio le tessere degli onori supremi. Quindi invece di giocare con 144 tessere si giocherà con sole 136 tessere totali *

Mahjong: le fasi del gioco

Fase 1 – Distribuzione fiches

Inizialmente si distribuiscono le fiches per un valore di 2000 punti a testa.

  • una fiche da 1000
  • una fiche da 500
  • quattro fiches da 100
  • dieci fiches da 10

Fase 2 – Sorteggio dei posti

Si tirano i dati una volta a testa. Il giocatore che ottiene il punteggio pìù alto sarà l’EST del tavolo, ovvero il primo giocatore a giocare. Il secondo siederà alla destra di est (sud), il terzo di fronte a est (ovest) e il quarto alla sua sinistra (nord).

Fase 3 – Costruzione della Grande Muraglia

Si dispongono quindi le tessere coperte in due file orizzontali sovrapposte di 18 tessere, per un totale di 36 per lato. Le quattro doppie file di tessere formano un quadrato che simboleggia la Grande Muraglia.

guarda la playlist dedicata al Mahjong del canale Youtube X-Tiles • Giochi, Vlogs e Cose così

Fase 4 – Breccia nella Muraglia e Distrubuzione tessere

Est tira i due dadi e conta, partendo da se stesso, in senso antiorario. Dove il conteggio finirà, quello sarà il muro in cui si aprirà la breccia. Il giocatore quindi scelto dal tiro di est, tirerà a sua volta i due dadi sommando il punteggio a quello ottenuto da Est.

Da destra e in senso orario si contano tante tessere (o meglio coppie sovrapposte di tessere) quanto è la somma ottenuta ed Est comincia a pescare dalla tessera subito successiva. Ad esempio, se la somma è superiore a 18 (che è il numero delle tessere di ogni lato della Muraglia) si torna a contare dall’inizio del muro stesso.

Le tessere di prendono in senso orario, a gruppi di quattro, a partire da Est, poi Sud, poi Ovest e infine Nord. Si procede così per tre giri in modo che ciascun giocatore abbia 12 tessere.

Est quindi prende la prima e la quinta tessera mentre gli altri poi, a turno, prendono solo una tessera a testa. Est quindi comincerà con 14 tessere e gli altri solo con 13. Le ultime sette coppie di tessere si staccano dal resto della Muraglia: queste 14 tessere sono chiamate “tetto”.

Il procedimento è un po’ complesso quindi vi lasciamo a un breve video esplicativo sulla distribuzione delle tessere. Attenzione perché nel video si sta giocando con 136 tessere e non 144.

Fase 5 – La partita

Tutti i giocatori partono con lo stesso numero di tessere tranne l’Est che ne ha una in più. Durante la partita, ogni giocatore pesca una tessera dalla Muraglia e la confronta con quelle in suo possesso. Se la tessera per lui è valida, la tiene tra le sue e ne scarta un’altra. Un po’ come si farebbe con un normalissimo gioco di carte. Se la tessera non gli serve la ripone sul tavolo.

Man mano che si va avanti con la partita, le tessere in possesso di ogni giocatore cambiano e si creano combinazioni diverse. I giocatori che ne hanno la possibilità, creano coppie, tris o scale che restano sempre nascoste agli altri. Più avanti va il gioco e più la Muraglia si accorcia e aumentano le tessere ‘scartare’ sul tavolo.

Un giocatore può anche decidere di raccigliere l’ultima tessera scartata sul tavolo a patto che mostri poi a tutti i giocatori la combinazione fatta. Il gioco poi riprende partendo proprio da lui.

Il gioco termina quando uno dei giocatori esclama “Mahjong!”. Questo vuol dire che egli ha realizzato tutte le combinazioni con le sue tessere ed è quindi tenuto a mostrarle tutte agli altri. Dopo il vincitore, a turno anche gli altri mostrano le proprie tessere e si contano i punti.

Ogni partita è composta da 4 manches. Al termine di ogni manche il ruolo di Est passa passa a Sud e via dicendo. Se è proprio Est a fare Mahjong e a vincere la manche, non passa il turno a Sud e continua a giocare fin quando non perde.

Mahjong online

Come avrete certamente intuiti, il mahjong non è proprio un gioco semplice quindi, prima di investire i vostro soldi in una gioco da tavolo professionale, vi consigliamo di esercitarvi. Troveret online molte piattaforme dedicate a questo antico e intrigrante gioco. In più su Play Store e Apple Store ci sono moltissime app da scaricare per giocare a mahjong direttamente da smartphone o tablet.