Aleksandra Domanović, l’opera in Realtà Aumentata alla GAM di Milano

Pubblicità
Pubblicità
   

La Galleria d’Arte Moderna di Milano ospita, dal 12 novembre al 6 gennaio, The Falseness of Holes mostra personale di Aleksandra Domanovićvincitrice della V edizione del Premio Arnaldo Pomodoro per la Scultura.

Premiata dal Comitato di Selezione presieduto da Arnaldo Pomodoro la scultrice serba, con il sostegno del Polo Arte Moderna e Contemporanea, ha avuto l’occasione di presentare un’installazione scultorea immersiva e site specific, appositamente ideata per la Sala del Parnaso della GAM.

The Falseness of Holes, Aleksandra Domanović. Un’indagine sul confine tra materia e digitale nella scultura contemporanea

Per realizzare l’opera, intitolata The Falseness of Holes, Aleksandra Domanović si è ispirata a una dichiarazione di Medardo Rosso (scultore e importante esponente dell’impressionismo italiano), parte di un’intervista pubblicata il 17 ottobre 1907 su The Daily Mail: “Una scultura non è fatta per essere toccata, ma per essere vista ad una certa distanza, secondo l’effetto inteso dall’artista. La nostra mano non ci permette di renderci consapevoli dei valori, dei toni, dei colori… in una parola, della vita della cosa.” Da qui l’artista è arrivata ad integrare, nel progetto, un’opera in cera di Medardo Rosso, la Portinaia (1883-1884), proseguendo l’indagine sul confine tra materia e digitale nella scultura contemporanea.

Come lo scultore italiano trascendeva l’elemento fisico utilizzando la fotografia per studiare l’opera, così la Domanović ha selezionato uno dei lavori di Medardo nella collezione della Galleria d’Arte Moderna di Milano, installandolo nella Sala del Parnaso dopo averlo integrato con un supporto tecnologico di Realtà Aumentata (AR), che consente di sovrapporre immagini virtuali alla visione del contesto reale.

Pubblicità

La nuova scultura non sarà visibile nello spazio fisico, dove invece sarà esposto il lavoro di Rosso, ma in AR su dispositivi personali portatili, smartphone e tablet, su cui i visitatori potranno scaricare il software di accompagnamento. Il lavoro virtuale potrà cambiare forma, dimensione o contesto, a seconda dell’interazione e della partecipazione del pubblico.

Leggi anche: La Madonna Litta a Milano, Leonardo e la sua bottega in mostra al Poldi Pezzoli

Pubblicità

correlati

Kurt Cobain e il Grunge negli scatti di Peterson e Lavine a Firenze

A Firenze riapre Peterson – Lavine. Come as you are: Kurt Cobain and the Grunge Revolution; la mostra inaugurata lo scorso marzo, chiusa dopo pochi...

Dinamiche Infinite, gli scatti metafisici di Maurizio Gabbana a Milano

Fino al 30 settembre 2020 Triennale  Milano ospita Dynamiche Infinite, la mostra del fotografo milanese Maurizio Gabbana, che raccoglie una selezione di scatti urbani. L'esposizione,...

Confluenze. Letizia Fornasieri in mostra all’Acquario Civico di Milano

L'’Acquario civico di Milano ospita, dal 1 luglio al 20 settembre, la mostra Confluenze. Letizia Fornasieri. Una mostra, promossa dal Comune di Milano –...

Vittorio Corsini, un progetto di arte pubblica tra Milano e Prato

Per tutta l'estate Milano e Prato ospitano Dai fammi un sorriso, un progetto di arte pubblica diffuso tra le due città realizzato dalla casa d'aste Farsettiarte...
Pubblicità