Gli inediti scatti a colori di Vivian Maier a Milano

Pubblicità
Pubblicità
   

Fino al 19 gennaio, Forma Mervaigli ospita a Milano la mostra Vivian Maier. A colori, a cura di Alessandra Mauro, realizzata in collaborazione con la Howard Greenberg Gallery di New York. Una iniziativa di Fondazione Forma per la Fotografia in collaborazione con la Camera di Commercio di Milano e Contrasto.

Vivian Maier. A colori, una selezione di inediti scatti a colori della famosa “Tata Fotografa” americana

Per la prima volta in mostra una selezione di fotografie a colori della ormai celeberrima “tata fotografa”, molte delle quali inedite, che raccontano il quotidiano americano tra gli anni Cinquanta e la metà dei Settanta. L’ironia, il calore umano, il paesaggio urbano, i ritratti, i bambini: Maier ha il dono di essere l’obiettivo invisibile per le strade di Chicago e New York, componendo un racconto che ha il carattere di una rivelazione.

Dal 2010, le fotografie di Maier sono state esposte in musei e gallerie di tutto il mondo. Il documentario del 2013, Alla ricerca di Vivian Maier, co-diretto dallo storico John Maloof (che ha scoperto il suo lavoro in un’asta a Chicago nel 2007), ha ottenuto una nomination agli Oscar.

Vivian Maier (1926–2009) è nata a New York City, ha trascorso gran parte della sua giovinezza in Francia, ha lavorato per 40 anni come bambinaia principalmente a Chicago e ha fotografato costantemente per cinque decenni il mondo che la circondava. Alla sua morte, Maier ha lasciato  oltre 150.000 immagini fotografiche – stampe, negativi, trasparenze e rotoli di pellicola non sviluppata – sebbene pochi avessero mai sentito parlare o visto il suo lavoro. Il lavoro a colori di Maier risale agli ultimi 30 anni della sua vita.

Leggi anche: Banksy e la street art in mostra a Napoli

Pubblicità

correlati

Hotel Col Alto di Corvara in Alta Badia

Nuovo anno, nuova sfida per l’Hotel Col Alto di Corvara, una delle icone dell’ospitalità in Alta Badia. Il Resort, fondato nel 1938 e, ancora oggi gestito dalla...

A Palazzo Grassi due monografiche su Henri Cartier-Bresson e Youssef Nabil 

Le sale espositive di Palazzo Grassi a Venezia riaprono al pubblico accogliendo, dall'11 luglio  2020 al 10 gennaio 2021, due importati mostre monografiche: Henri Cartier-Bresson....

Untitled, 2020Tre sguardi sull’arte di oggi a Punta della Dogana

L'11 luglio riapre al pubblico Punta della Dogana che, fino al 13 dicembre ospita a Venezia,  la mostra Untitled, 2020. Tre sguardi sull'arte di...

Kurt Cobain e il Grunge negli scatti di Peterson e Lavine a Firenze

A Firenze riapre Peterson – Lavine. Come as you are: Kurt Cobain and the Grunge Revolution; la mostra inaugurata lo scorso marzo, chiusa dopo pochi...
Pubblicità