Anish Kapoor porta il SuperNero alla Biennale di Venezia 2021

Pubblicità
Pubblicità
 

A 4 anni di distanza, era il 2016 quando Anish Kapoor ha acquistato i diritti esclusivi per l’utilizzo artistico del Vantablack S-VIS, il materiale più nero dell’universo, l’artista britannico ha annunciato che presenterà una serie di opere realizzate con il “suo” colore alle Gallerie dell’Accademia durante la Biennale di Venezia del 2021.

Sarà la prima occasione per il pubblico di vedere l’ormai famoso Super Nero applicato in un’opera d’arte.

Anish Kapoor presenterà le opere realizzate con “suo” SuperNero nel 2021

Greg Hilty, curatore della Lisson Gallery, che rappresenta l’artista, afferma che alla prossima mostra di Venezia Anish Kapoor porterà anche le sculture “Void” (in pigmenti blu e rosso) grazie alle quali ha vinto il Turner Prize 1991 e le sculture che sono state presentate alla Biennale del 1990 nel Padiglione Britannico.

Le opere realizzate con il Vantablack, per la Biennale del 2021, esplorano l’interesse di Kapoor per lo “spazio vuoto”, afferma Hilty e portano all’estremo le precedenti idee presenti nel suo lavoro. Trasportarle a Venezia sarà, però, particolarmente difficile perché le opere, attualmente racchiuse in scatole di plastica trasparente, non possono essere toccate con le mani per non danneggiarne la superficie colorata.

Anish Kapoor SuperNero Venezia 2021
Indian-British artist Anish Kapoor poses in front of his work “Untitled” (1990) installed at Leeum in Hannam-dong, Seoul. (Photo : the artist and Leeum)

Vantablack S-VIS, il materiale più nero dell’universo

Il colore, sviluppato da una società di ricerca scientifica britannica, la Surrey NanoSystems nel luglio 2014, è stato progetto per scopi aerospaziali e, grazie alle sue particolari caratteristiche, il nanomateriale (nanotubi di carbone) di cui è composto intrappola quasi tutta la luce (99,96%) che cade sulla sua superficie, impedendone la rifrazione. 

Kapoor, a settembre del 2014, ha annunciato l’intenzione di introdurre il Vantablack S-VIS nei propri lavori e nel 2016 è riuscito ad ottenere i diritti esclusivi del SuperNero per la realizzazione delle sue opere d’arte, scatenando però l’ira di molti colleghi e una lunga serie di diatribe legali e non.

Tra le tante, la più ingegnosa è sicuramente “la vendetta” dell’artista britannico Stuart Semple, che ha ideato e prodotto un pigmento di colore rosa chiamato PINK, il rosa più rosa che esiste, disponibile per tutti tranne che per Anish Kapoor.

Leggi anche: Alberto Sordi, una grande mostra per i suoi 100 anni

correlati

Nuova veste per i letti Lyle Modern e Lyle Capitonné di Noctis

Noctis – affermata realtà con 30 anni di storia, passione e ricerca nel settore dei letti imbottiti 100% Made in Italy – rinnova i letti Lyle Modern e Lyle Capitonné, riducendo...

Turi Simeti, a Milano la personale alla Dep Art Gallery

Turi Simeti, è il protagonista della stagione autunnale alla Dep Art Gallery di Milano con una mostra personale che, fino al 22 dicembre, celebra...

Photofestival 15TH, torna in autunno la rassegna di fotografia d’autore di Milano

Prevista come ogni anno in primavera, ma rimandata a causa dell'emergenza sanitaria, torna a Milano, in una inedita versione autunnale, il Photofestival; la più...

Jardins d’Été, l’installazione di Quayola ad Arte Sella

Dal 13 settembre al 22 novembre 2020 Arte Sella – il parco di Borgo Valsugana in provincia di Trento, presenta negli spazi di Malga...
Pubblicità