Anish Kapoor porta il SuperNero alla Biennale di Venezia 2021

Pubblicità
Pubblicità
   

A 4 anni di distanza, era il 2016 quando Anish Kapoor ha acquistato i diritti esclusivi per l’utilizzo artistico del Vantablack S-VIS, il materiale più nero dell’universo, l’artista britannico ha annunciato che presenterà una serie di opere realizzate con il “suo” colore alle Gallerie dell’Accademia durante la Biennale di Venezia del 2021.

Sarà la prima occasione per il pubblico di vedere l’ormai famoso Super Nero applicato in un’opera d’arte.

Anish Kapoor presenterà le opere realizzate con “suo” SuperNero nel 2021

Greg Hilty, curatore della Lisson Gallery, che rappresenta l’artista, afferma che alla prossima mostra di Venezia Anish Kapoor porterà anche le sculture “Void” (in pigmenti blu e rosso) grazie alle quali ha vinto il Turner Prize 1991 e le sculture che sono state presentate alla Biennale del 1990 nel Padiglione Britannico.

Le opere realizzate con il Vantablack, per la Biennale del 2021, esplorano l’interesse di Kapoor per lo “spazio vuoto”, afferma Hilty e portano all’estremo le precedenti idee presenti nel suo lavoro. Trasportarle a Venezia sarà, però, particolarmente difficile perché le opere, attualmente racchiuse in scatole di plastica trasparente, non possono essere toccate con le mani per non danneggiarne la superficie colorata.

Pubblicità

Anish Kapoor SuperNero Venezia 2021
Indian-British artist Anish Kapoor poses in front of his work “Untitled” (1990) installed at Leeum in Hannam-dong, Seoul. (Photo : the artist and Leeum)

Vantablack S-VIS, il materiale più nero dell’universo

Il colore, sviluppato da una società di ricerca scientifica britannica, la Surrey NanoSystems nel luglio 2014, è stato progetto per scopi aerospaziali e, grazie alle sue particolari caratteristiche, il nanomateriale (nanotubi di carbone) di cui è composto intrappola quasi tutta la luce (99,96%) che cade sulla sua superficie, impedendone la rifrazione. 

Pubblicità

Kapoor, a settembre del 2014, ha annunciato l’intenzione di introdurre il Vantablack S-VIS nei propri lavori e nel 2016 è riuscito ad ottenere i diritti esclusivi del SuperNero per la realizzazione delle sue opere d’arte, scatenando però l’ira di molti colleghi e una lunga serie di diatribe legali e non.

Tra le tante, la più ingegnosa è sicuramente “la vendetta” dell’artista britannico Stuart Semple, che ha ideato e prodotto un pigmento di colore rosa chiamato PINK, il rosa più rosa che esiste, disponibile per tutti tranne che per Anish Kapoor.

Leggi anche: Alberto Sordi, una grande mostra per i suoi 100 anni

Pubblicità

correlati

La linea L’Oréal, perfetta per combattere i segni del tempo

Photo by Lucija Ros on Unsplash La pelle è il biglietto da visita della bellezza ma anche espressione diretta  del grado di salute di cui...

Kurt Cobain e il Grunge negli scatti di Peterson e Lavine a Firenze

A Firenze riapre Peterson – Lavine. Come as you are: Kurt Cobain and the Grunge Revolution; la mostra inaugurata lo scorso marzo, chiusa dopo pochi...

Dinamiche Infinite, gli scatti metafisici di Maurizio Gabbana a Milano

Fino al 30 settembre 2020 Triennale  Milano ospita Dynamiche Infinite, la mostra del fotografo milanese Maurizio Gabbana, che raccoglie una selezione di scatti urbani. L'esposizione,...

Confluenze. Letizia Fornasieri in mostra all’Acquario Civico di Milano

L'’Acquario civico di Milano ospita, dal 1 luglio al 20 settembre, la mostra Confluenze. Letizia Fornasieri. Una mostra, promossa dal Comune di Milano –...
Pubblicità