Elliott Erwitt Family, riapre sui social mostra al MUDEC

Pubblicità
Pubblicità
 

Chiusa con quasi un mese di anticipo in ottemperanza alle restrizioni per il Covid-19 il MUDEC, Museo delle Culture di Milano riaprire virtualmente, per un’ultima volta, le porte della grande mostra fotografica Elliott Erwitt Family.

Da sabato 25 aprile, per cinque settimane, la curatrice della mostra Biba Giacchetti racconta, in una serie video pubblicati sui canali social dell’istituzione milanese, un’opera significativa dell’esposizione; un’ultima occasione per ammirare da vicino alcuni tra gli scatti più iconici di Erwitt, spiegati da una grande esperta dell’arte del fotografo e amica fidata.

Il progetto, powered by @Lavazza si concluderà con una visita virtuale finale della mostra, in cui il visitatore si lascerà trasportare dalla musica e da quell’atmosfera di intima familiarità che ha caratterizzato per mesi la mostra Family, lasciando che a parlare questa volta siano solo le immagini.

Elliot Erwitt mostra MUDEC MIlano
© Elliott Erwitt | Elliott Erwitt, USA, New York City, 1974
Foto Elliott Erwitt – Icons – Kunst Meran/o Arte – Merano

5 video riaprono virtualmente la grande mostra fotografica Elliott Erwitt Family al MUDEC

- Pubblicità -

Focus della mostra è la Famiglia, concetto che racchiude in se significati molto diversi e spesso contrastanti. La famiglia, infatti,  ha a che fare con la genetica, il sociale, il diritto, la sicurezza, la protezione e l’abuso, la felicità e l’infelicità. Sempre più oggi il concetto di famiglia rispecchia tutto ed il suo contrario, niente come la definizione di famiglia è riuscito, in questi decenni di grandi cambiamento sociali, ad accendere polemiche, ad unire e contemporaneamente a dividere le coscienze umane.

La mostra si presenta quindi come un album di Famiglia personale e pubblico, storico e contemporaneo, serissimo ed ironico al tempo stesso, che il MUDEC ha chiesto a Elliot Erwitt di realizzare, selezionando personalmente con Biba Giacchetti le immagini che a suo sentire avrebbero potuto illustrare alcune delle sfaccettature di questo inesprimibile e totalizzante concetto. La collezione selezionata per Mudec Photo alterna immagini ironiche a spaccati sociali, matrimoni nudisti, famiglie allargate, o molto singolari, metafore e finali aperti.

Leggi anche: I CAPOLAVORI DELLA GALLERIA DEGLI UFFIZI IN REALTÀ VIRTUALE

- Pubblicità -

correlati

Solden, il nuovo progetto di Gebrüder Thonet Vienna GmbH

Continua il racconto delle novità 2020 di Gebrüder Thonet Vienna GmbH (GTV) con la nuova sedia Solden. Un progetto affascinante frutto della continua indagine sulla lunga...

The Sky in a Room dell’artista islandese Ragnar Kjartansson

Per l’autunno 2020 la Fondazione Nicola Trussardi presenta The Sky in a Room dell’artista islandese Ragnar Kjartansson (Reykjavík, 1976). Il progetto, pensato per la Chiesa di San Carlo al Lazzaretto di Milano, è stato concepito...

Per Gioco, 700 giocattoli antichi in mostra a Roma

Il Museo di Roma a Palazzo Braschi, dal 25 luglio 2020 al 10 gennaio 2021, ospita Per Gioco. La collezione di giocattoli antichi della Sovrintendenza...

La personale di Donatella Izzo alla Fabbrica del Vapore a Milano

La Fabbrica del Vapore ospita, dal 23 luglio al 31 ottobre, The Dreamers: sognatori nel tempo dell’abbandono, personale dell’artista milanese Donatella Izzo.  La mostra, che si...
Pubblicità