Pirelli HangarBicocca Trisha Baga
Immagine della mostra “the eye, the eye and the ear” di Trisha Baga
   

Da sabato 23 maggio, Pirelli HangarBicocca riapre le porte al pubblico dopo la chiusura degli spazi espositivi legata all’emergenza sanitaria. I visitatori avranno quindi la possibilità di riammirare nello spazio delle Navate la mostra “….the Illuminating Gas” di Cerith Wyn Evans (Llanelli, Galles, Regno Unito, 1958) e nello spazio dello Shed “the eye, the eye and the ear” di Trisha Baga (Venice, Florida, 1985).  Oltre, ovviamente, all’installazione permanente de I Sette Palazzi Celesti 2004-2015 di Anselm Kiefer (Donaueschingen, Germania, 1945).

Pirelli HangarBicocca riapre al pubblico tutti i sabato e domenica

Nel mettere in atto le necessarie prescrizioni sanitarie, il team di Pirelli HangarBicocca è riuscito a preservare la fruibilità integrale delle opere: gli ampi spazi della struttura, che si estende con uno sviluppo orizzontale di 15 mila metri quadrati, ben si prestano al mantenimento del distanziamento sociale, garantendo quindi i massimi standard di sicurezza. Gli ingressi saranno contingentati nella quantità e nella frequenza e separati per ingresso e uscita per evitare assembramenti, ma non sarà necessaria la prenotazione online. Sono online e saranno collocate in loco le linee guida per i visitatori.

Pirelli HangarBicocca Cerith Wyn Evans
Immagine della mostra “….the Illuminating Gas” di Cerith Wyn Evans

Gli spazi di via Chiese a Milano saranno accessibili durante il fine settimana, tutti i sabati e le domeniche dalle 10,30 alle 20,30, fino a data da destinarsi (quando verranno ripristinati i consueti giorni di apertura dal giovedì alla domenica). Rafforzando l’impegno a rendere l’arte aperta e accessibile, soprattutto in questo momento di criticità, Pirelli HangarBicocca continua a garantire la gratuità dell’ingresso sia alle mostre sia all’opera permanente.

Leggi anche: FONDAZIONE PASTIFICIO CERERE RIPARTE CON LA PERSONALE DI DIANA LELONEK