Al Vigilius Mountain Resort per un’estate nella natura

Pubblicità
Pubblicità
 

Nel cuore dell’Alto Adige, nei pressi della città di Merano, più precisamente sopra il comune di Lana, si staglia una montagna, che da sempre rappresenta un luogo ameno ed idilliaco, un paradiso esclusivo dove immergersi in una natura incontaminata: Monte San Vigilio. È un posto unico anche perché è raggiungibile solo attraverso la funivia a valle, che parte da Lana e in meno di 8 minuti raggiunge i 1.500 metri; su Monte San Vigilio non esistono traffico di veicoli a motore, inquinamento né tantomeno affollamento e il flusso di persone in visita viene automaticamente regolamentato dalle corse della funivia, che nel periodo estivo sono solitamente ogni 30 minuti. Una volta raggiunta la stazione a monte, i visitatori intraprendono la loro passeggiata disperdendosi poi nella vastità del paesaggio.

Dalla stazione a monte della funivia partono una serie di sentieri panoramici di difficoltà medio-bassa che attraversano boschi profumati di larici, con ristoranti e malghe, luoghi di culto e di interesse naturalistico. Alcuni sentieri sono percorribili anche con i passeggini.

A piedi si raggiunge anche la cima, oppure un impianto di seggiovia monoposto dalla stazione a monte della funivia porta ad un’altitudine di 1.814 metri. Gli affascinanti itinerari di Monte San Vigilio hanno successo anche per gli appassionati di mountain bike, grazie a trail alpini per tutti e a magnifici dislivelli di oltre 2.000 metri per i ciclisti più impavidi. Monte San Vigilio è la meta ideale per trascorrere una giornata lontano dal mondo, ma per chi intende trattenersi più a lungo, per una rigenerazione più profonda, c’è il Vigilius Mountain Resort, sognato, ideato e realizzato proprio sul Monte San Vigilio per volontà di Ulrich Ladurner, il proprietario della struttura, che ha sempre associato questo luogo alla sensazione di pace, di serenità e di comunione intensa con la natura. Trascorrere un soggiorno al Vigilius significa intraprendere un viaggio verso la riappropriazione dei bioritmi, la rivalutazione in positivo della semplicità e della quiete e la consapevolezza del significato dell’espressione “stare bene”.

Il Vigilius Mountain Resort, compatibilmente con l’andamento della situazione provocata dal virus Covid-19, ha riaperto nel pieno rispetto delle disposizioni governative per assicurare ai propri ospiti un soggiorno senza preoccupazioni e all’insegna del relax.

- Pubblicità -

Il Resort dispone di 41 camere, ma, al momento della riapertura, ne sono utilizzate solo 20, alternando ad una camera occupata una non occupata, per rispettare il distanziamento tra gli ospiti, anche nelle parti comuni come il Ristorante 1500 e la Stube Ida.

Gli ospiti avranno la possibilità di consumare la colazione à la carte, anche nella propria camera se lo desiderano e per loro saranno organizzati servizi speciali che sfrutteranno soprattutto gli spazi esterni del Vigilius, come pic nic con cestini pieni di prelibatezze, cene romantiche apparecchiate sul “tavolo nel bosco” e momenti in compagnia della fitness coach Barbara Egger che per la prossima estate proporrà un ricco e vario programma di allenamento fisico e mentale, sempre nel rispetto del distanziamento sociale.

“In questo periodo, oltre alla normale manutenzione e agli abbellimenti che hanno sempre anticipato l’apertura, siamo molto impegnati ad organizzarci per garantire ai nostri ospiti un soggiorno non solo rigenerante e a contatto con la natura, come è nella nostra filosofia, ma anche “rassicurante”, nel pieno rispetto delle ordinanze governative a difesa della salute di ognuno di noi”, spiega Claudia Tessaro, direttrice del Vigilius Mountain Resort.

www.vigilius.it

- Pubblicità -

correlati

Capelli al vento con be curly™ curl enhancer by Aveda

Dimentichiamoci del phon. Questo è il momento perfetto per lasciare asciugare i capelli all'aria aperta e avere un look più naturale e, perché no,...

Alpenpalace Luxury Hideaway & Spa Retreat

Sono le cime che svettano oltre i 3.000 metri della Valle Aurina (BZ) e le montagne dalle quali scorgano rigogliose cascate a custodire il...

Hotel Col Alto di Corvara in Alta Badia

Nuovo anno, nuova sfida per l’Hotel Col Alto di Corvara, una delle icone dell’ospitalità in Alta Badia. Il Resort, fondato nel 1938 e, ancora oggi gestito dalla...

Hotel CalaCuncheddi a Capo Ceraso, Olbia

La forza del mare, la magia della natura all’Hotel CalaCuncheddi a Capo Ceraso. Per meglio accogliere i Clienti in questa delicata fase post Covid, il Team di CalaCuncheddi...
Pubblicità