Autunno al Monastero Santa Rosa Hotel&Spa di Conca dei Marini

Pubblicità
Pubblicità
 

La fine dell’estate e l’inizio dell’autunno sono momenti particolari, e di assoluto fascino, per godersi in tutta tranquillità l’incanto della Costiera Amalfitana. Passato l’affollamento estivo, il clima si fa più dolce e le giornate più terse. A questo magico periodo dell’anno è improntata l’ospitalità del Monastero Santa Rosa Hotel & Spa di Conca dei Marini, raffinato Boutique Hotel di fama internazionale, proclamato Hotel of The Year by European Hotel Awards 2020 e premiato come miglior Hotel d’Italia nella Readers’ Choice Awards della rivista americana Condé Nast Traveler, secondo miglior Hotel d’Europa e ottavo miglior Hotel del Mondo. Isolato sulla cima di un aspro sperone roccioso da cui si gode una vista incomparabile sul Golfo di Salerno, l’hotel – che ha solo una ventina fra camere e suites ed amplissimi spazi esterni – è stato ricavato dalla ristrutturazione di un monastero seicentesco di monache Domenicane, di cui ha esaltato atmosfere, silenzio, privacy, per offrire ai propri ospiti non un semplice soggiorno, ma un’esperienza unica, al motto “Il lusso della semplicità” , sullo sfondo di uno dei paesaggi più suggestivi al mondo.

Il clima mite della Costiera regala la possibilità di rilassarsi al sole e fare bagni fino alla fine d’ottobre. Per il massimo comfort, la spettacolare infinity pool ricavata dall’ultimo terrazzamento dei giardini degradanti, ha comunque l’acqua riscaldata. Modellata a mano, a sbalzo sul mare, si fonde col paesaggio. Impareggiabile il panorama che si apre sul golfo di Salerno, con le linee dell’orizzonte fra mare e cielo che sembrano fondersi.

Nella Spa i benefici dell’uva
I benefici dell’uva e del vino sono alla base di una serie di trattamenti ideati in autunno dalla Spa del resort e proposti en plein air, nell’appartato Giardino del Benessere ombreggiato da un pergolato di bouganville e affacciato sul mare. In un’atmosfera mediterranea, caratterizzata dal profumo di lavanda ed essenze aromatiche, viene esaltato l’effetto benefico di massaggi e trattamenti, che è particolarmente piacevole fare in coppia e al termine dei quali viene proposto un depurativo light lunch a base di uva, verdure dell’orto e frutta di stagione.

Autunno in tavola al ristorante Il Refettorio
L’autunno trionfa anche sulla tavola del Refettorio – il ristorante stellato dell’hotel, aperto anche a chi non vi alloggia – dove sapori e profumi dei prodotti provenienti dal grande orto del Monastero ed eccellenze e prodotti tipici della Costiera Amalfitana trovano esaltazione nelle creazioni dello chef Christoph Bob. Nel menu autunnale, accanto ai grandi classici del Refettorio, oltre 200 etichette tra le più prestigiose cantine italiane ed internazionali.

www.monasterosantarosa.com

correlati

Prima, Donna. Gli scatti di Margaret Bourke-White a Milano

Dal 25 settembre al 14 febbraio Palazzo Reale ospita a Milano Prima, Donna. Margaret Bourke-White, una raccolta inedita, di alcune delle più straordinarie immagini realizzate dalla...

L’Hôtel Hermitage Monte-Carlo

All’Hôtel Hermitage Monte-Carlo, lo storico e lussuoso hotel monegasco, è stato messo a punto un dispositivo sanitario completo e certificato, già sperimentato nelle strutture del Gruppo...

Spazi aperti, silenzio e quiete al Borgobrufa Spa Resort

Spazi aperti immersi nella natura, ambienti salubri e aria pulita, prodotti tipici sani, di qualità e provenienza certa. Tutto questo è Umbria, una terra...

Soggiorno nella natura al Castello di Spessa Golf & Wine Resort

Romance is in our nature: romantica è l’essenza stessa del Castello di Spessa di Capriva del Friuli, che con la sua inconfondibile silhouette svetta sulla cima di...
Pubblicità