A Milano una grande mostra sul genio di Caravaggio

Pubblicità
Pubblicità
 

Il 29 settembre 1571 nasce a Milano Michelangelo Merisi detto il Caravaggio, autore in poco meno di quindici anni, morirà nel 1610 dopo una vita burrascosa finita tragicamente, di un profondo rinnovamento della tecnica pittorica caratterizzata dal naturalismo dei suoi soggetti, dall’ambientazione realistica e dall’uso personalissimo della luce e dell’ombra.

L’artista lombardo sarà poi preso a modello da molti artisti del Seicento in Italia e in tutta Europa, al punto da far nascere il termine caravaggismo per definire la sua influenza che si protrarrà, con alterne vicende, sino all’Ottocento, anche se, alla grande fama in vita, era seguito un oblio di due secoli. L’opera di Caravaggio è stata invece riscoperta e consacrata nel Novecento grazie agli studi di Roberto Longhi che nel 1951 gli dedicò una mostra epocale nel Palazzo Reale di Milano.

18 capolavori di Caravaggio in mostra a Palazzo Reale a Milano

Dentro Caravaggio Mostra Milano
Michelangelo Merisi detto il Caravaggio, Flagellazione di Cristo, 1607, olio su tela. Napoli, Museo Nazionale di Capodimonte

Dal 29 settembre al 29 gennaio Milano torna quindi ad omaggiare il grande artista con la mostra Dentro Caravaggio, ospitando a  a Palazzo Reale, diciotto capolavori del Maestro riuniti qui per la prima volta tutti insieme. Un’esposizione che offre al pubblico la possibilità di ammirare opere provenienti dai maggiori musei italiani e da altrettanto importanti musei esteri.

- Pubblicità -

La mostra, curata da Rossella Vodret, racconta da una prospettiva nuova gli anni della straordinaria produzione artistica di Caravaggio, attraverso due fondamentali chiavi di lettura: le indagini diagnostiche e le nuove ricerche documentarie che hanno portato a una rivisitazione della cronologia delle opere giovanili, grazie appunto sia alle nuove date emerse dai documenti, sia ai risultati delle analisi scientifiche, da diversi anni la nuova frontiera della ricerca per la storia dell’arte come per il restauro.

Le opere sono infatti affiancate alle rispettive immagini radiografiche permettendo così al pubblico di seguire e scoprire, attraverso un uso innovativo degli apparati multimediali, il percorso dell’artista dal suo pensiero iniziale fino alla realizzazione finale dell’opera.

Attraverso le analisi radiografiche “Sono emerse, come afferma la curatrice Rossella Vodret, alcune costanti nelle modalità esecutive di Caravaggio, ma sono venuti anche alla luce elementi esecutivi inaspettati e finora del tutto sconosciuti: dagli strati di pittura sono affiorate una serie di immagini nascoste. Inoltre è stato sfatato il mito che Caravaggio non abbia mai disegnato, dacché sono apparsi tratti di disegno sulla preparazione chiara utilizzata nelle opere giovanili”.

Dentro Caravaggio Mostra Milano
Michelangelo Merisi detto il Caravaggio, Riposo durante la fuga in Egitto, 1597, olio su tela. Roma Galleria Doria Pamphilj

Le istituzioni, nazionali ed internazionali, coinvolte

Tra i musei e le collezioni italiane che partecipano alla mostra ricordiamo: Galleria degli Uffizi, Palazzo Pitti e Fondazione Longhi, Firenze; Galleria Doria Pamphilj, Musei Capitolini, Galleria Nazionale d’Arte Antica-Palazzo Corsini, Galleria Nazionale d’Arte Antica-Palazzo Barberini, Roma; Museo Civico, Cremona; Banca Popolare di Vicenza; Museo e Real Bosco di Capodimonte e Gallerie d’Italia Palazzo Zevallos, Napoli.

Mentre tra i prestiti più prestigiosi dall’estero: Sacra famiglia con San Giovannino (1604-1605) dal Metropolitan Museum of Art, New York; Salomé con la testa del Battista (1607 o 1610) dalla National Gallery, Londra; San Francesco in estasi (c.1597) dal Wadsworth Atheneum of Art di Hartford; Marta e Maddalena (1598) dal Detroit Institute of Arts; San Giovanni Battista (c.1603) dal Nelson-Atkins Museum of Art di Kansas City; San Girolamo (1605-1606) dal Museo Montserrat, Barcellona.

Leggi anche: I marmi di Bernini alla Galleria Borghese

- Pubblicità -

correlati

Multi experience al Sole in Me Resort

Incastonata in uno dei tratti più suggestivi della Costa Merlata, tra un paesaggio mozzafiato, la natura incontaminata e il mare cristallino di Ostuni, il Sole in...

Milano, un ritratto lungo sessant’anni negli scatti di Cesare Colombo

Fino al 13 settembre 2020, la sala Viscontea del Castello Sforzesco di Milano, ospita la mostra Cesare Colombo. Fotografie/ Photographs 1952-2012, a cura di Silvia...

Jacques Henri Lartigue, una grande retrospettiva a Venezia

Dall’11 luglio 2020 al 10 gennaio 2021 la Casa dei Tre Oci di Venezia ospita la mostra Jacques Henri Lartigue. L’invenzione della felicità, la più...

Daniel Buren. Illuminare lo spazio, la grande mostra a Bergamo

Dopo i mesi di sospensione delle attività dovuti al lockdown, la GAMeC – Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo riapre al pubblico  con la mostra Daniel Buren. Illuminare...
Pubblicità