I fiori sono tra i protagonisti dell’Haute Couture P/E 2019 di Chanel

Pubblicità
Pubblicità
 

In questa stagione, il Grand Palais di Parigi diventa il vasto giardino mediterraneo di una bella e grande casa. Una pozza d’acqua è circondata da alberi e specie vegetali meridionali in un’armonia di linee pulite. I percorsi sono quasi “alla francese”, come i giardini del XVIII secolo. In effetti, è questo periodo, il suo preferito, che ha ispirato Karl Lagerfeld, e in particolare i talenti dei marchands-mercierse il savoir-faire degli artigiani del lusso francese.

I fiori sono al centro della collezione Haute Couture Primavera-Estate 2019 di CHANEL, ricamati, dipinti, in pizzo, in piume, in resina e anche in ceramica, appaiono anche come gioielli per capelli. Esplodono in mazzi di rosa pastello, verde prateria e blu cielo, e in giochi di nero, bianco, beige, blu navy, oro iridescente e argento. “È una collezione serena, ideale, senza tempo, che è assolutamente attuale, con nuove forme”, afferma Karl Lagerfeld. Spiccano due silhouette, arroccate su strappy pumps che rivisitano una scarpa del XVIII secolo. Il primo è lungo e slanciato: la testa è tenuta alta sopra gli scollamenti larghi delle barche e sorretta da spalle divise da una piega cava, entrambe leggermente arrotondate e appuntite, altamente grafiche. Il secondo è più scorrevole con forme a campana e corolla voluminosa, gonne ampie e busto avvolto da maniche dritte o a palloncino.

Come un tema centrale, ogni volta emerge un dettaglio costruttivo: un colletto o un pannello di un vestito rovesciato, una piega arrotondata che adornano una giacca, una gonna o una scollatura, creando trompe-l’œil e nuovi volumi.

- Pubblicità -

Gli abiti sono molto raffinati. Alcune giacche sono allungate come tuniche, mentre altre senza colletto ma con risvolto piegato, geometrico o asimmetrico, adottano una doppia fila di bottoni. In sintonia con la frivolezza dello stile del 18° secolo, gli abiti “lingerie” in chiffon bianco a pieghe sono intervallati da pizzi nobilitati, balze e merletti. Un abito di chiffon plissettato con pizzo entre-deux è indossato con una giacca di pelle molto strutturata, per una silhouette contrastante e ultra-grafica. Sullo stesso principio una gonna in tweed paillettato è accoppiato con un piccolo mantello coperto di piume e fissato al collo con un fiocco di pelle.

Gli atelier rivelano qui i tesori derivanti da tanta pazienza e savoir-faire: su questi abiti, ogni piegatura orizzontale cieca viene completata a mano, richiedendo fino a 350 ore di lavoro. Su un abito in organza ricamato con fiori fatti di piume, le pieghe animano le balze. Le losanghe smocked di una camicetta di seta sono cucite a mano e trattenute da 650 perline. Un abito di pelle nera tagliato a spirale è aerato da un pizzo a scala. Un abito bianco interamente paillettato ricamato con motivi ispirati alla porcellana della Manifattura di Vincennes è una vera e propria opera d’arte. Infine, un lungo abito verde con paillettes è ricamato con fiori in ceramica dipinti a mano.

La sposa infrange tutte le regole. Sotto un velo bianco paillettato d’argento, esce con un costume da bagno ricamato e un cappello da nuoto. La sfilata Haute Couture primavera-estate 2019 di CHANEL è stata applaudita dagli ambasciatori Kristen Stewart, Pharrell Williams, Tilda Swinton, Marine Vacth, Anna Mouglalis, Alma Jodorowsky e Caroline de Maigret, così come la regista Sofia Coppola, le attrici Tessa Thompson, Marion Cotillard e Carole Bouquet e il cantante Chris.


#CHANELHauteCouture

- Pubblicità -

correlati

Milano, un ritratto lungo sessant’anni negli scatti di Cesare Colombo

Fino al 13 settembre 2020, la sala Viscontea del Castello Sforzesco di Milano, ospita la mostra Cesare Colombo. Fotografie/ Photographs 1952-2012, a cura di Silvia...

Aurora Penne, prestigiosi strumenti di scrittura da oltre 100 anni

L'azienda Aurora Penne nasce nel 1919, oggi guidata dalla Famiglia Verona coinvolta nel mondo della scrittura da quattro generazioni e rappresentata da Cesare Verona, Presidente e Amministratore Delegato, quarta...

La nuova collezione Beautiful Earth by Susan Rockefeller di Swarovski

La regista e conservazionista Susan Rockefeller ha ideato insieme ad Atelier Swarovski una collezione sul bambù e il panda. I suoi disegni parlano della nostra natura...

Christian Dior e Vespa insieme nella creazione di uno scooter esclusivo

Fondati entrambi nello stesso anno, il 1946, il brand italiano Vespa e la Maison parigina Christian Dior hanno in comune la volontà di ispirare una visione del mondo...
Pubblicità