Parigi cosa vedere: attrazioni, meteo e info utili

0
1286
Photo by Alexander Kagan on Unsplash
 

E’ considerata da tutti come la città più romantica del mondo, la città dell’amore, la preferita dagli innamorati. Stiamo parlando della splendida Parigi, un luogo magico da visitare in compagnia di una persona speciale. Ma cos’è che rende Parigi così speciale? Scopriamolo insieme.

Parigi storia e informazioni generali

Con oltre due milioni di abitanti, Parigi è la capitale nonché la città più densamente popolata della Francia e il capoluogo della regione Ile-de-France. Ma se Parigi è il quinto comune europeo più popoloso, la sua intera area metropolitana, detta anche Grande Parigi, si estende molto più in là d conta circa 12 milioni di persone.

Si tratta di una delle città più visitate al mondo, piena di musei e attrazioni, ricca di storia e cultura, piena di svaghi e divertimento ma è anche considerata la metropoli più cara secondo la rivista The Economist. Questo però non scoraggia i turisti che, negli anni, aumentano sempre di più. Grazie infatti alla sua incredibile architettura, al fascino dei suoi ponti sul lungo Senna, alla bellezza di chiese e cattedrali come quella di Notre Dame e alla presenza dell’imponente museo del Louvre, Parigi non conosce crisi nel campo del turismo.

A contribuire al prestigio di questa città è anche la presenza dei quartier generali di alcune delle organizzazioni internazionali più famose come l’UNESCO (United Nations Educational, Scientific and Cultural Organization ) e l’ OECD (Organization for Economic Co-operation and Development ).

Parigi cosa vedere

Tentare di organizzare un viaggio a Parigi è come cercare un ago in una contea di pagliai: quasi impossibile e assai frustrante. Questo perché c’è così tanto da vedere che il tempo sembra non essere mai abbastanza. Se state quindi pensando di fare un viaggetto nella patria delle baguettes, ecco qualche dritta su cosa inserire nel vostro itinerario.

Torre Eiffel: partiamo con la cosa più ovvia, il simbolo della città di Parigi, tanto amata dai turisti quando odiata dai parigini più snob. La torre Eiffel è una struttura di ferro – e non di acciaio come molti pensano – che fu costruita in solo due anni e 5 mesi, dal 1887 al 1889, in occasione dell’Esposizione Universale di Parigi e per celebrare il centenario della Rivoluzione Francese.

Battezzata così in onore al suo progettista Alexandre Gustave Eiffel, la torre fu costruita da soli 300 operai sotto la guida dell’architetto Stephen Sauvestre e degli ingegneri Maurice Koechlin e Emile Nouguier.

Oggi è possibile salite sulla Torre Eiffell tramite un’ascensore e pagando un biglietto che va dai 17 ai 26 euro in base al piane a cui intendete accedere.Per maggiori informazioni vi consigliamo di consultare il sito ufficiale de la Tour Eiffel.

leggi anche: Amsterdam cosa vedere: attrazioni, meteo e info utili

Museo del Louvre: è uno dei museo più grandi e famosi al mondo nonché uno dei più visitati. Si triva sulla rive droite (riva destra), nel I Arrondissement, proprio tra la Senna e Rue de Rivoli. Se intendete visitare il Louvre e farlo come si vede, preparatevi a restarci un’intera giornata. Alcuni dei più grandi capolavori dell’arte mondiale sono racchiusi proprio lì.

Stiamo parlando di opere come La Gioconda di Leonardo, la Venere di Milo, Amore e Psiche di Canova, La libertà che guida il popolo, La zattera della Medusa, Morte della Vergine di Caravaggio, le Nozze di Cana di Veronese…potremmo continuare all’infinito! Oltre alle opere stabilmente esposte al Louvre, il museo offre continuamente nuove mostre che restano però per periodo limitati di tempo.

Visitate il sito ufficiale del Louvre

La Cattedrale di Notre-Dame: è il simbolo del cattolicesimo a Parigi, uno dei luoghi di culto più suggestivi della città nonché uno degli esempi più spettacolari di stile gotiche al mondo. Costruita a partire dal 1163, Notre-Dame è diventata Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO nel 1991.

A seguito purtroppo di un tragico incendio divampato in circostanze ancora di chiarire lo scorso 15 aprile 2019, la Cattedrale è stata gravemente danneggiata. L’incendio ha distrutto il tetto e la guglia centrale, mettendo così a dura prova l’integrità strutturale di Notre-Dame. Oggi purtroppo la cattedrale è chiusa per i lavori di restauro e non si sa ancora quanti anni ci vorranno perché ritorni al suo antico splendore.

Abbiamo deciso tuttavia di inserirla tra le cose da vedere di Parigi perché, la ‘Nostra Signora’ è ancora in piedi nonostante tutto. Quindi, se state davvero pensando di visitare la città non potete esimervi dal portare un po’ del vostro amore a piedi del suo sagrato.

leggi anche: Londra cosa vedere: attrazioni, meteo, aeroporti e info utili

Champs-Élysées e Arco di Trionfo: Non può mancare, durante la vostra visita a Parigi, una passeggiata attraverso gli Champs-Élysées e il meraviglioso Arco di Trionfo. Si tratta di uno dei larghi e maestosi viali di tutta la città e che termina con l’Arco di Trionfo. Quest’ultimo, posto al centro della Place de l’Etoile, oggi chiamata Place Charles de Gaulle, è un monumento celebrativo costruito da Napoleone Bonaparte dopo la vittoria nella battaglia di Austerlitz.

Basilica del Sacro Cuore: sulla collina di Montmartre, nel XVIII Arrondissement, si trova la Basilica del Sacro Cuore. Costruita dal 1873 al 1914, la basilica, subito dopo la Torre Eiffel, è l’edificio più alto di tutta la città.

La struttura, fatta interamente di una particolare qualità di travertino originaria di Chateau-Landon, resiste molto meglio alle temperature rigide invernali di Parigi. Non solo, questo travertino, a contatto con la pioggia, tende a diventare ancora più bianco e splendente.

leggi anche: Siviglia cose da vedere: attrazioni, meteo e info utili

Reggia di Versailles: a venti chilometri a ovest di Parigi, nell’antica cittadina di Versailles, c’è la famosa Reggia di Versailles, residenza reale dei Borbone di Francia costruita per volere del giovane Luigi XIV. Fino al 1789, anno della Rivoluzione Francese, fu la sede del potere monarchico dell’Ancien Regime.

Grazie ai suoi 63 mila metro quadrati, la reggia è costituita da meravigliosi giardini (93 giardini su 815 ettari di terreno), fontante e appartamenti interni con decori perfettamente conservati Oggi la Reggia di Versailles è un museo che ospita migliaia di oggetti delle’opoca d’oro della monarchia francese.

La reggia è facilmente raggiungibili del centro di Parigi in soli 40 minuti di metropolitana. Tuttavia preparatevi a una visita guidata che vi porterà via un’intera giornata. La struttura è così vasta e ricca che richiederebbe ben più di un solo giorno per essere visitata, soprattutto d’estate. Con i bel tempo potrete infatti godere appieno dei meravigliosi giardini e dello spettacolo musicale delle fontane.

Per maggiori dettagli visitate il sito Paris.it

Giardini del Lussemburgo: sono senza alcun dubbio i giardini più famosi di Parigi. Creati nel 1612 per volere di Maria de’ Medici, i Giardini del Lussemburgo si trovano nel VI Arrondissement e sono di fatto i giardini del Senato Francese che è ospitato nel Palazzo del Lussemburgo.

Grazie ai suoi oltre 224 mila metri quadrati, i giardini comprendono anche un piccolo stagno dove vengono fatte regate con barche in miniatura, diverse sculture e monumenti e la celebre Fontana dei Medici.

Moulin Rouge: se vi siete stancati di museo, chiese e guardini questo è il posto che fa per voi. Situato nel quartiere a luci rosse di Pigalle, vicino a Montmartre, nel XVIII Arrondissement, il Moulin Rouge è uno dei locali più famosi di Parigi.

Inaugurato il 6 ottobre del 1891 da Charles Zidler e Joseph Oller, il Mouline Rouge originario bruciò purtroppo nel 1915 ma i lavori di ricostruzione riportarono il teatro attivo nel 1921. Al Moulin Rouge e ai suoi due fondatori si deve la nascita del can-can, il ballo provocatorio che scosse la Parigi di inizio novecento. Inzialmente utilizzata dalle cortigiane come danza seduttiva per intrattenere i clienti del teatro, il can-can è diventato successivamente una vera e propria forma di spettacolo.

Visitate il sito ufficiale del Moulin Rouge

Il Moulin Rouge negli anni ha ospitato alcune delle celebrità più famose al mondo come Bing Crosby, Liza Minnelli, Frank Sinatra, Mikhail Baryshnikov, Lauren Bacall, Ray Charles, Tony Curtis, Ella Fitzgerald, Jerry Lewis, Jane Russell e molti altri ancora.

Oggi il Moulin Rouge è ancora attivo e continua ad entusiasmare il suo pubblico con spettacoli incredibili e dal gusto un po’ retro. Per assistere agli spettacoli del Moulin Rouge dovrete prenotare con largo anticipo i vostri posti a sedere ma, siete avvisati, quest’esperienza non sarà per nulla economica. Visitate il sito ufficiale del Moulin Rouge per conoscere tutte le tariffe e gli spettacoli.

Parigi meteo

Quello di Parigi è un clima temperato ma influenzato dalle correnti provenienti dall’Atlantico; questo rende le temperature di Parigi e dell’Ile-de-France non troppo rigide d’inverso e abbastanza calde d’estate.

Nei mesi invernali da dicembre a febbraio, la temperatura media diurna è di 7-8 gradi circa mentre di notte si arriva a toccare lo zero. Tuttavia può succedere che le correnti fredde provenienti da nord e nord-est, portino anomale ondate di gelo che fanno precipitare le temperature fino a -10 gradi. E’ raro ma può capitare infatti che Parigi sia imbiancata di neve.

L’estate parigina, nei mesi da giugno ad agosto, è piacevolmente calda. Le giornate sono lunghe, resche e soleggiate e le temperature diurne possono arrivare a toccare i 30 gradi al contrario dei 20 notturni. Non è raro tuttavia imbattersi in acquazzoni pomeridiani. Ondate straodinarie di caldo africano possono però far salire le temperature diurne di quasi 10 gradi, toccando i 40 gradi percepiti.

Il periodo migliore per visitare Parigi resta quello delle cosiddette stagioni intermedie, ovvero primavera e estate. Nei mesi da marzo e maggio e da settembre a novembre, il clima risulta piuttosto mite e le temperture massime non superano i 25 gradi.