Fase 2, riaprono in Italia le grandi mostre del 2020

Pubblicità
Pubblicità
 

Messi alle spalle i tre mesi di chiusure forzate a causa dell’emergenza sanitaria le grandi e, attesissime, mostre del 2020 riaprono finalmente i battenti e con proroghe, più o meno lunghe, si cerca di tornare alla normalità tra restrizioni e nuove modalità di accesso e fruizione.

Da  nord a sud, quindi, riaprono i luoghi della cultura con l’obbligo di rispettare le linee guida dettate dalla Direzione generale Musei del Mibact. I musei devono garantire il mantenimento della distanza interpersonale, sia all’interno delle sale che tra i propri dipendenti, e devono prevedere ingressi contingentati, in differenti fasce orarie, favorendo la prenotazione online per evitare code e assembramenti. All’interno, infine, devono essere previste santificazioni giornaliere degli spazi e di eventuali dispositivi a disposizione dei visitatori ed infine, ça va sans dire, è obbligatorio l’uso di mascherine.

Riapertura mostre 2020. Le principali mostre che ripartono da Milano a Napoli

Partendo da Milano sicuramente una delle riaperture più attese è quella della mostra Georges de La Tour. L’Europa della Luce, la prima mostra italiana interamente dedicata al maestro del barocco francese. Inaugurata a Palazzo Reale lo scorso febbraio e costretta alla chiusura dopo apre un mese, la mostra è stata prorogata fino al 27 settembre 2020, permettendo così al pubblico di scoprire questo artista, poco noto in Italia,  fautore nel 600 della pittura dal naturale e delle sperimentazioni illuministiche.

Georges de La Tour mostra Milano
Georges de La Tour, La rissa tra musici mendicanti , 1625 – 1630 ca.
Olio su tela, 85,7 x 141 cm. The J. Paul Getty Museum, Los Angeles,
Stati Uniti

Sempre nella città meneghina riapre alle Gallerie D’Italia la mostra Canova | Thorvaldsen. La nascita della scultura moderna, prorogata fino al 28 giugno 2020, e le due mostre “….the Illuminating Gas” di Cerith Wyn Evans e “the eye, the eye and the ear” di Trisha Baga al Pirelli HangarBicocca prorogate rispettivamente al 20 luglio 2020 e al 10 febbraio 2021.

Pirelli HangarBicocca Cerith Wyn Evans
Immagine della mostra “….the Illuminating Gas” di Cerith Wyn Evans

A Roma riparte invece la mostra evento dell’anno Raffaello 1520-1483inaugurata alle Scuderie del Quirinale il 5 marzo 2020 e chiusa dopo appena una settimana. Oltre duecento capolavori provenienti dai più importanti musei del mondo che il visitatore potrà ammirare fino al 30 agosto 2020 in un percorso a ritroso che parte dagli ultimi anni romani per tornare al periodo di formazione giovanile con il Perugino.

Raffaello Sanzio - Pala Baglioni
Raffaello Sanzio, Deposizione Borghese, 1507

Sempre nella capitale torna visitabile fino al 21 giugno 2020 la mostra Canova. Eterna Bellezzaincentrata sul legame tra Antonio Canova e la città di Roma e che, attraverso oltre 170 opere di Canova e di alcuni artisti a lui coevi, racconta in 13 sezioni l’arte canoviana e il contesto che lo scultore trovò giungendo nel 1779 nella Città Eterna.

Infine le Gallerie d’Italia di Napoli prorogano al 28 giugno la mostra David e Caravaggio. La crudeltà della natura, il profumo dell’ideale. Un suggestivo confronto tra la Deposizione nel sepolcro di Caravaggio, e La morte di Marat di David che pone l’accento sull’attenzione dei pittori francesi, che in età neoclassica soggiornavano a Roma, per i capolavori di Caravaggio. Tra questi ha avuto un peso decisivo Jacques-Louis David, nelle cui opere si ritrovano diversi e precisi richiami a quelle di Caravaggio.

mostre 2020
Caravaggio, La Deposizione di Cristo, 1602-1604

Leggi anche: GIOVANNA GARZONI, A FIRENZE LA PRIMA MONOGRAFICA DELLA GRANDE ARTISTA BAROCCA

correlati

Swarovski celebra 125 anni di brillante maestria artigianale

La nuova Collezione Autunno 2020 di Swarovski continua a celebrare 125 anni di ricca tradizione, storia e impegno per creazioni dal meraviglioso scintillio. Cinque generazioni...

Casa Iolas. Citofonare Vezzoli a Milano la mostra dedicata ad Alexander Iolas

La galleria Tommaso Calabro presenta, a Milano, Casa Iolas. Citofonare Vezzoli, una grande mostra dedicata al gallerista e collezionista greco Alexander Iolas (1907-1987), a cura di Francesco Vezzoli...

The Sky in a Room, Ragnar Kjartansson per Fondazione Trussardi

Una piccola chiesa del XVI secolo, un organo, un interprete e le note di una delle più belle canzoni italiane, si tratta di The...

Orientarsi con le stelle, la mostra collettiva alla Casa Museo Boschi Di Stefano

Dal 18 settembre al 31 ottobre 2020 alla Casa Museo Boschi Di Stefano ospita la mostra Orientarsi con le stelle nata da un’idea di Red...
Pubblicità