Il sito Curbed.com è riuscito ad ottenere la lista completa dei progetti non ancora realizzati di Zaha Hadid, architetto e designer britannico (considerata una delle più grandi archistar del mondo), scomparsa lo scorso 31 marzo.

Tra questi figurano il grande complesso residenziale noto come Esfera City Center di Monterrey, il primo progetto della Hamid realizzato in Messico, che sarà pronto entro il 2018, oppure il bellissimo hotel City of Dreams a Macau, in Cina, la cui apertura è prevista per il prossimo anno.

Anche l’Italia faceva naturalmente parte dei piani dell’architetto: il prossimo 22 aprile, infatti, aprirà al pubblico il Maritime Terminal, la stazione marittina di Salerno, dopo circa quindici anni di lavori. Altri progetti che non hanno ancora una data di inaugurazione sono il City Life Tower della Generali Group che sorgerà in Zona Fiera a Milano, la stazione per i treni ad alta velocità a Napoli, e Jesolo Magica, enorme complesso di 38mila metri quadrati i cui lavori (inizialmente previsti per lo scorso ottobre) sono stati temporaneamente bloccati.

Nata a Baghdad, in Iraq, Zaha Hadid è stata la prima donna ad ottenere, nel 2004, il Premio Pritzker, il più grande riconoscimento nel mondo dell’architettura. Nella sua carriera anche il Premio Stirling, vinto per ben due volte: nel 2010 e nel 2011. Tra le sue opere più celebri si ricordano la Serpentine Sackler Gallery di Londra, il Riverside Museum di Glasgow e l’Opera di Guangzhou in Cina.

La Hadid aveva 69 anni. È morta in un ospedale di Miami (dove era stata ricoverata per una bronchite) in seguito ad un infarto.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.