Una foresta è cresciuta sotto la navata del Grand Palais a Parigi. Circondato dal cielo blu riscaldato da un sole gentile, gli alberi spogliati dalla stagione e un pavimento coperto di foglie autunnali compongono un’estate indiana, come dice Karl Lagerfeld.

All’interno di questo decoro, una tavolozza di ruggine, rosso e arancio, muschio e pino verde, corteccia marrone, stampe di foglie o anelli di legno grigio, accompagnano la firma in bianco e nero della Maison. I dettagli tanto cari a CHANEL aggiungono il loro tocco: trecce simili a rami, bottoni gioiello cesellati di foglie, sautoir di perline e pasta di vetro color pastello, collane e bracciali intrecciati con catene e perline, cabochon e orecchini pendenti grafici.

Il tweed, classico, lanuginoso, sfilacciato o intrecciato, si alterna a tela larga, tela di cotone, maglie morbide, velluto a coste e velluto. Stivali cosciali, stivali e stringate in pelle color oro ossido, guanti senza dita in pelle rosa, polsini in pelliccia sintetica tempestati di piume e grandi sciarpe colorate riscaldano questa silhouette moderna e confortevole.

La silhouette lunga e tubolare è tenuta con spalle squadrate, colletti puliti e alti. Si allarga a poco a poco con godets e peplums nello stile dei poncho orizzontali. La giacca iconica è allungata a metà coscia o indossata in vita. La tuta CHANEL è intrecciata con poncho peplums. Lunghi cappotti tagliati a matita, diritti o doppiopetto accentuano la purezza della linea. Ogni volta, questo è rinforzato con un gioco di impunture in rilievo. A volte le maniche sono raddoppiate con un drappeggio dalla spalla, esteso con polsini sfoderati. La linea a matita di gonne e abiti è interrotta da una fessura, un godet e una vita leggermente abbassata. I pantaloni con cintura adottano volumi esagerati. Grandi cappotti sfiorano il pavimento, attorcigliando lo spirito di grandi mantelle aggiungendo maniche con ampi polsini di risvolto o talvolta polsini e orli rifiniti con piume.

La nuova borsa, denominata 31, creata da Karl Lagerfeld si unisce alla famiglia degli accessori Chanel: la generosa forma di questo shopper combina pelle liscia con pelle trapuntata, tela di cotone stampata o tweed. Grandi borse in montone attraversano dolcemente l’inverno. In questa stagione la borsa 11.12 è decorata con motivi di corteccia di strass. La borsa GABRIELLE di CHANEL ritorna come una versione mini per abbinare gli abiti. La camelia si trasforma in una scintillante borsa da sera mentre un tronco di legno diventa una minaudière in preziosa resina.

La collezione richiama l’inverno in una raffinatezza spinta all’estremo per la sera. Nel suo cuore, il tubino nero di Chanel raggiunge la sua espressione definitiva, raffinata e più ovvia. Abiti fragili in tulle ricamato e organza sono indossati sotto una giacca trapuntata con piumino rifinito con treccia. La pelle viene incrostata di pizzi sopra un tubino nero con maniche drappeggiate e torna come un pantalone indossato con una camicetta di chiffon evidenziata da più balze ai gomiti. Nastri chevronati racchiudono abiti tubino o un jabot adorna il colletto di un abito in tulle plissettato. Camicette in crêpe trapuntate a spalla e ai polsi. Il pizzo e il velluto nero sono a malapena in polvere con l’argento, le paillettes sono altrettanto sottili, mai appariscenti. Mantelle in eco pelliccia arricchite da piume avvolgono strati di abiti in pizzo. Giocando con la trasparenza del materiale, i motivi a foglia intarsiata rivelano le vene del fogliame come una filigrana.

Questa è la grazia della natura, forte ma fragile, costantemente rinata in tutto il suo splendore e purezza. Un rinnovamento perpetuo che ci ricorda che il tempo non ha alcuna influenza sulle icone, lo stile e il fascino di Chanel.

www.chanel.com
#CHANELFallWinter