Tatuaggi caviglia uomo e donna: idee, stili e info utili

0
2006
tatuaggi caviglia
Photo by Jessica Alves on Unsplash
 

Ci sono cose che non passano mai di moda. Tra queste ci sono i tatuaggi caviglia. Al giorno d’oggi le persone si fanno tatuare più o meno qualsiasi parte dei corpo ma ci sono alcune zone che sono ancora le preferite sia per uomini che per donne.

Negli anni novanta si è diffusa la moda dei tatuaggi alla caviglia, a mo’ di cavigliera per le donne e dal design più strong per gli uomini. Oggi questi tattoo sono ancora assai in voga ma i soggetti da tatuare e gli stili sono decisamente cambiati. Scopriamo insieme le caratteristiche principali dei tatuaggi caviglia, quali sono gli stili e i design più apprezzati dalle donne e dagli uomini.

Tatuaggi caviglia donna

Uomini e donne concepiscono i tatuaggi in maniera differente. Anche se non è possibile generalizzare poiché ogni individuo ha gusti e stili differenti, è possibile identificare quali sono i design e i simboli più gettonati per entrambi i sessi. Per le donne, ad esempio, esistono due tipologie di tatuaggi sulla caviglia, ovvero, i tatuaggi minimal e i tatuaggi rampicanti.

I tatuaggi minimal sono decisamente i più diffusi. Si tratta infatti di tattoo piccoli e femminili di dimensioni ridotte. Di questa categoria fanno parte simboli piccoli come cuori, stelle, lune, foglie, rondini, segni zodiacali, simboli tribali, ideogrammi, cristalli di neve e molto altro ancora. Questi tatuaggi sono di solito realizzati sul lato della caviglia, interno o esterno, in bianco e nero o a colori. Si può attingere al mondo animali o naturali, alla musica, al cinema e anche ai cartoni animati per personalizzare il proprio tatuaggio. Le combinazione sono infinite.

Di questa categoria fanno parte anche i tatuaggi scritte o frasi. Non è raro infatti vedere tatuate sulle caviglie delle donne piccoli frasi o parole in orizzontale o in verticale. Ogni donna sceglie il suo motto, personalizzando il tutto con un font particolare o aggiungendo piccoli elementi decorativi. Pur essendo un tatuaggio che si estende in lunghezza, le sue dimensioni non superano i sei centimetri.

Leggi anche: Tatuaggi sulle dita delle mani: idee, significato e info utili

Un altro tattoo minimal è la famosissima cavigliera. Questo è uno di quei tatuaggi che, dagli anni novanta, ha subito una trasformazione radicale. Se vent’anni fa, infatti, la cavigliera tattoo era sempre un po’ troppo vistosa e a volte pacchiana, oggi ha un design molto più semplice. Di solito le donne che scelgono questo particolare tatuaggio optano per una cavigliera sottile e monocromatica con attaccato un piccolo ciondolo.

C’è anche chi sceglie di sovrapporre due delicate cavigliere per rendere il tattoo più movimentato. I ciondoli usati come elementi decorativi sono molto piccoli e di solito rappresentano quadrifogli, piume, piccoli diamanti e pietre preziose e via dicendo Le più avventurose si ispirano ai bellissimi tatuaggi mehndi indiani per creare cavigliere più intricate ma sempre di classe.

La categoria dei tattoo rampicanti invece è per quelle donne che non hanno paura di osare con colori e design più complessi. In effetti questa categoria comprende tatuaggi piede e caviglia. I tatuaggi cosiddetti rampicanti, infatti, non ricoprono solo la zona della caviglia ma sono parte di un tattoo molto più grande e che di solto si estende dal polpaccio fino al collo del piede.

Caratteristici di questi tatuaggi sono i motivi floreali che si adattano perfettamente alle curve di gambe, caviglie e piedi. Uno dei design più amati dalle donne si ispira all’estetica giapponese e ai sakura, gli splendidi fiori di ciliegio. In questi tattoo, i rami dell’albero si estendono e si attorcigliano tra loro creando giochi di luci e ombre intervallati dalla delicatezza dei piccoli e bellissimi fiori rosa dei sakura.

Un altro splendido esempio di tatuaggio rampicante è fornito dall’estetica indiana dei mehndi. Pur essendo i mehndi dei tatuaggi temporanei all’henné realizzati per le giovani spose, è possibile ricreare quegli stessi motivi femminili ed intricati rendendoli indelebili.

Tatuaggi caviglia donna

Per gli uomini esistono tre categorie di tatuaggi alla caviglia. Abbiamo anche qui i tatuaggi minimal, i tatuaggi blackout e i tatuaggi rampicanti. La prima categoria, un po’ come per le donne, comprende una miriade di piccoli simboli di diversa natura. Tra i preferiti degli uomini ci sono i simboli geometrici.

tatuaggi geometrici traggono ispirazioni da simboli che sono legati all’alchimia, una strana e misteriosa disciplina molto diffusa almeno fino al Rinascimento. L’alchimia è un complesso sistema filosofico esoterico che si esprimeva attraverso discipline come la chimica, la fisica, la medicina e la metallurgia. I grandi alchimisti avevano come obiettivo la conquista dell’onniscienza ma soprattutto la creazione di quella che veniva definita la panacea universale.

Uno dei capisaldi dell’alchimia era, infatti, la ricerca di una cura per qualunque malattia e quindi il raggiungimento della vita eterna. Questo obiettivo veniva perseguito attraverso discipline pseudo mediche. Non a caso, infatti, il simbolo per eccellenza dell’alchimia è la pietra filosofale. Questa pietra leggendaria, secondo gli alchimisti, era dotata di eccezionali poteri; essa infatti donava la vita eterna, l’onniscienza e trasformava tutti i metalli in oro.

L’alchimia quindi è legata non solo a sostanze e elementi chimici ma anche ai pianeti e alle stelle. Per questo motivi i simboli alchemici sono tantissimi e vengono declinati in molti modi differenti. Solitamente però, a ogni pianeta gli alchimisti associavano un elemento che veniva poi rappresentato da un simbolo. Questi simboli erano rappresentati con figure geometriche come triangoli, cerchi, linee e puntini. Uno dei tatuaggi geometrici più diffusi, non a caso, è il tatuaggio dei quattro elementi terra, acqua, fuoco e aria che vengono rappresentati da triangoli capovolti e linee.

Leggi anche: Tatuaggi geometrici: scopri qual è il loro significato

I tatuaggi blackout, invece, sono una moda sbocciata pochi anni fa. Si tratta di tatuaggi composti da linee o zone sature di colore nero. Questo tattoo di solito interessano la zone di braccia, gambe, petto e spalle ma possiamo trovarli anche sulle caviglie. Se le donne scelgono cavigliere minimal e dal design delicato, gli uomini utilizzano come cavigliera grosse fasce di colore nero.

Questi tatuaggi sono difficili da realizzare perché richiedono una mano molto ferma. Inoltre, per ottenere strisce perfettamente nere, saranno necessarie più sedute dal tatuatore per far si che il risultato sia omogeneo.

L’ultima categoria è quella dei tatuaggi rampicanti da uomo che ha caratteristiche assai particolari. Come per quelli femminili, anche i tatuaggi rampicanti maschili si estendono dal polpaccio fino al collo dal piede ma a variare sono i soggetti scelti e i design. Mentre le donne prediligono soggetti delicati e femminili, gli uomini di solito optano per design complessi e aggressivi e dal forte significato simbolico. Non è raro trovare tattoo di questo tipo con dragoni cinesi, tigri, intricati simboli maori, lupi e aquile tipiche dei nativi d’America e molto altro ancora.